Category: Cucina

Cucina

In quale design decorare una cucina moderna. Paese, provenza, hi-tech o minimalismo?

In quale design decorare una cucina moderna. Paese, provenza, hi-tech o minimalismo?

La cucina moderna ha da tempo cessato di essere uno spazio dedicato esclusivamente alla cucina. Le persone attribuiscono un ruolo crescente alla componente estetica di questa stanza. Pertanto, oggi viene prestata molta attenzione alla scelta dello stile per decorare l’interno della cucina. In conformità con le attuali tendenze della moda, i designer consigliano di privilegiare i classici, l’hi-tech, il minimalismo o la Provenza. Questi quattro stili per decorare lo spazio cucina al culmine della popolarità e, grazie alla loro versatilità, ti permettono di soddisfare i desideri di persone con gusti e capacità finanziarie diversi..

Il design classico della cucina è sempre una buona soluzione

Il design classico della cucina è sempre una buona soluzione

La principale caratteristica distintiva di una cucina in stile classico è la sua natura organica. Ogni dettaglio in questo spazio è al suo posto, ha un chiaro scopo funzionale e allo stesso tempo porta il suo “sapore” all’estetica complessiva del “quadro”.

Le caratteristiche di un tale interno includono:

  • la presenza di facciate realizzate con materiali naturali (o la loro imitazione di alta qualità);
  • tavolozza di colori calma;
  • varietà di elementi decorativi.

La parte del leone degli interni della cucina classica sono i mobili. La preferenza dovrebbe essere data a cuffie spaziose, dietro le belle facciate di cui sarà possibile nascondere tutti i numerosi attributi per cucinare e apparecchiare la tavola. I mobili in tonalità oliva, beige, crema o blu si adattano meglio a un tale spazio..

Le maniglie lavorate in bronzo o rame sono considerate una “caratteristica” del suo design. Tutti i dettagli dell’interno della cucina classica dovrebbero sovrapporsi tra loro nel colore o nell’arredamento, quindi si consiglia di prestare particolare attenzione alla scelta dei tessuti e dei materiali di finitura.

Paese o Provenza: a quale stile dare la preferenza?

Paese o Provenza: a quale stile dare la preferenza?

Guardando l’interno di una cucina, qualcuno lo definirà in Provenza, un’altra persona in campagna. Tra di loro, questi stili sono davvero per molti versi simili, ma ci sono anche differenze significative. Il paese gravita intorno a tutto ciò che è naturale, funzionale; la pretenziosità e la luminosità sono inaccettabili. Massiccio, solido Mobili per la cucina in quello stile dovrebbe contenere un minimo di elementi decorativi, la priorità perché sono i toni “caldi” – beige, sabbia, marrone chiaro, ecc. Le aggiunte tessili all’interno sono benvenute in ogni modo possibile, ed è buono se sono presenti stampe caratteristiche nel suo design: una gabbia, una striscia, dei pois. Molto spesso, lo stile country viene utilizzato per gli spazi cucina nei cottage estivi e nelle case di campagna, ma può adattarsi abbastanza organicamente a un appartamento standard..

Lo stile provenzale nello spazio cucina è progettato per portare grazia, semplicità e leggerezza. Un dettaglio importante: un tale interno implica necessariamente la presenza di un’illuminazione brillante e naturale..

Per creare un’atmosfera accogliente della vera Provenza francese, sono adatti:

  • eleganti set di mobili su gambe;
  • pareti ricoperte di vernice o calce;
  • tessuti con ricami o ornamenti;
  • figurine, pannelli, vasi, ecc. in porcellana o ceramica..

Tonalità sobrie ma sofisticate: avorio, lavanda, onda del mare, latte sono considerate le più preferibili per decorare una cucina in stile provenzale. I fiori freschi dovrebbero essere aggiunti all’interno in ogni occasione conveniente..

High-tech e minimalismo per l’interno della cucina: caratteristiche distintive

High-tech e minimalismo per l'interno della cucina: caratteristiche distintive

Questi due stili nel design degli interni della cucina hanno iniziato a essere utilizzati relativamente di recente e possono essere tranquillamente definiti un tributo alla moda moderna. L’hi-tech è un’associazione assoluta con le tecnologie avanzate e più innovative. Questo stile gravita verso forme semplici e laconiche, illuminazione panoramica. I materiali “preferiti” per l’interno della cucina sono plastica, vetro, metallo. C’è una tendenza interessante per quanto riguarda la scelta del colore per la stanza: mobili, pareti, decorazioni: tutto può essere mantenuto in un’identica tonalità pastello. Allo stesso tempo, non ci saranno problemi con la suddivisione in zone della cucina, poiché sarà completamente fornita da numerose lampade alogene e LED posizionate su diversi livelli..

Gli Stati Uniti sono chiamati la patria del minimalismo, le caratteristiche distintive dello stile sono la severità, la chiarezza delle linee, il completo rifiuto dell’arredamento, la razionalità. Nella progettazione dello spazio cucina dovrebbero prevalere i materiali “freddi” o la loro imitazione di alta qualità: cemento, metallo, vetro, plastica, pietra. I designer consigliano di prestare particolare attenzione all’arredamento della cucina in uno stile minimalista. Le cuffie modulari e spaziose con facciate vuote sembrano le più appropriate. Dovrebbero nascondere non solo tutti gli accessori da cucina, ma anche la quantità massima di elettrodomestici. Il minimalismo è progettato per creare un’illusione realistica di uno spazio infinito, non gravato da oggetti banali.

Cucina

Piastrelle per la cucina a pavimento: tipologie, come scegliere

Piastrelle per la cucina a pavimento: tipologie, come scegliere

La cucina dovrebbe essere ugualmente accogliente per ricevere ospiti, serate romantiche con i propri cari e cene di famiglia con i parenti. Il rivestimento del pavimento svolge un ruolo importante nella creazione di comfort. Le piastrelle per la cucina sul pavimento sono un’opzione ideale che soddisfa criteri così importanti: resistenza ai danni meccanici, insonorizzazione, resistenza all’usura e aspetto estetico. Ognuna di queste caratteristiche è davvero importante per la cucina..

Tipi di piastrelle per la cucina

Per scegliere il pavimento giusto, dovresti sempre prendere in considerazione le informazioni utili e prima dell’acquisto, non dopo. Quindi puoi essere calmo e fiducioso in una riparazione riuscita. Esistono i seguenti tipi di piastrelle di ceramica:

piastrelle pressate

È costituito da materiali argillosi speciali. La carica viene trasformata mediante compattazione e sagomatura mediante alta pressione. Le piastrelle pressate sono particolarmente resistenti e hanno una superficie liscia.

Piastrelle per pavimenti della cucina - Piastrelle pressate Piastrelle per pavimenti della cucina - Piastrelle pressate

Piastrella senza smalto

Questo tipo implica un design semplice e l’assenza di elementi decorativi sotto forma di motivo. Tali piastrelle sembrano esteticamente gradevoli grazie alla loro uniformità e spessore uniforme..

Piastrelle cucina a pavimento - Piastrelle senza smalto Piastrelle cucina a pavimento - Piastrelle senza smalto

Piastrelle smaltate

Questa opzione piacerà agli intenditori di lucentezza e colore, che è chiaramente visibile sulla superficie vetrata. Inoltre, questo tipo di piastrella è caratterizzato da impermeabilità dei pori, durezza e densità..

Piastrelle per pavimenti della cucina - Piastrelle smaltate Piastrelle per pavimenti della cucina - Piastrelle smaltate

Piastrelle di clinker

Consiste in una varietà di alcuni tipi di argilla, coloranti speciali e fondente. Possiede un’elevata resistenza alle sollecitazioni chimiche e meccaniche.

Piastrelle per pavimenti cucina - Piastrelle in clinker

Piastrelle Metlakh

Monocottura, nessuna superficie smaltata e un processo di alta pressatura sono le caratteristiche principali delle piastrelle Metlakh. È abbastanza popolare non solo per le sue proprietà tecniche, ma anche per il suo aspetto elegante..

Pavimenti per cucina - Piastrelle Metlakh Pavimenti per cucina - Piastrelle Metlakh

Piastrelle in gres porcellanato

È fatto da longaroni speciali, caolino, quarzo e pasta pressata. Questa combinazione crea una massa omogenea, una buona resistenza e un aspetto simile al vetro..

Piastrelle per Pavimenti Cucina - Gres Porcellanato Piastrelle per Pavimenti Cucina - Gres Porcellanato

Base per la posa di piastrelle

Questo è un prerequisito che deve essere soddisfatto per evitare difetti sotto forma di irregolarità ed eterogeneità della struttura delle piastrelle per la cucina..

Il muro a secco è considerato una delle opzioni di installazione più affidabili e semplici. Non richiede un allineamento speciale ed è saldamente fissato al pavimento. Un’alternativa altrettanto buona e frequente possono essere le vecchie piastrelle (la posa viene eseguita utilizzando una colla speciale), il compensato (richiede una lavorazione speciale) e l’intonaco (puoi fare affidamento su di esso se le irregolarità non superano i 3 mm).

Piastrella per pavimento della cucina - Base per piastrelle

Pro e contro delle piastrelle per pavimenti

Le piastrelle di ceramica, come qualsiasi altra superficie del pavimento, hanno i loro vantaggi e svantaggi, che è necessario conoscere prima dell’acquisto..

Vantaggi delle piastrelle per la cucina:

– Resistenza al fuoco. La speciale resistenza al fuoco ti consente di essere sicuro che ci sia una protezione aggiuntiva contro il fuoco in una stanza dove c’è un contatto costante con il fuoco.

– Resistenza all’attacco chimico. Questa proprietà può essere suddivisa in diversi gruppi distinti. Ad esempio, il valore A è la massima protezione contro varie sostanze e D è l’assenza di questa garanzia..

– Bassa conduttività di corrente.

– Assorbimento dell’acqua. Molto spesso non supera il 3-4%.

– Durata. I componenti sono in grado di resistere a una serie di tentativi di rimodellare la piastrella. Questo è estremamente importante in cucina, dove non puoi rompere di proposito un piatto o un vaso..

– Resistenza al gelo.

– Design elegante e varietà di colori/modelli.

I principali, ma minimi, svantaggi delle piastrelle in cucina includono un costo più elevato (rispetto ad altri tipi di pavimento), freddezza e un’attenta procedura di posa. Nonostante ciò, puoi facilmente sbarazzarti del pavimento freddo utilizzando il sistema di riscaldamento integrato e affidare l’installazione a professionisti di fiducia..

Piastrelle per pavimenti della cucina - Pro e contro Piastrelle per pavimenti della cucina - Pro e contro

Come scegliere le piastrelle giuste per la cucina

Gli esperti raccomandano di prestare particolare attenzione ad alcune delle sfumature a cui prestare attenzione quando si sceglie una tessera:

1. Immagine sulla confezione. Deve essere presente un segno del piede – questo significa che le piastrelle sono progettate specificamente per il pavimento.

2. La superficie delle piastrelle. Dovrebbe essere completamente uniforme. La presenza di eventuali crepe e irregolarità indica un prodotto difettoso..

3. Tipo di abrasione. Questo indicatore è indicato in lettere latine. L’alto grado è responsabile della buona resistenza all’usura.

4. Calcolo con un margine. Il numero di tessere dovrebbe essere del 10-15% in più.

5. Combinazione armoniosa con il design generale. Le piastrelle possono completare perfettamente lo stile di una stanza o creare contrasti interessanti sullo sfondo di un set da cucina..

6. Trama. La superficie opaca è perfetta per una piccola cucina e la superficie vetrata è perfetta per una grande stanza..

7. Spessore. Lo spessore ottimale è di 9-12 mm. Una versione più sottile non sarà così resistente e le piastrelle dense oltre 12 mm sono ideali per i locali di servizio, ma non per la cucina..

8. Marcatura della scatola. Indica il tipo di piastrella secondo gli standard internazionali. La più alta qualità – 1 grado, il più basso – 3.

9. Un semplice segno di fiocco di neve è responsabile della resistenza al gelo.

10. Il piede, che si trova sullo sfondo ombreggiato, indica l’elevata resistenza all’usura del materiale..

Come scegliere le piastrelle della cucina giuste sul pavimento

Come scegliere il colore delle fughe delle piastrelle?

Questa è una delle domande più importanti quando si sceglie un rivestimento per pavimenti. La combinazione di colori può aggiungere all’impressione generale o completarla. Una delle opzioni più popolari e comprovate è il mosaico. È in grado di creare elementi astratti, motivi luminosi o disegni. Il colore della fuga e della malta può fondersi, oppure può contrastare, evidenziare o sfumare alcuni elementi con altri. Per ottenere l’effetto di un rivestimento solido, è sufficiente creare una malta che corrisponda alla tonalità della piastrella (o 1-2 toni più chiara); per gli appassionati di stravaganza e luminosità, le opzioni di zonizzazione della superficie utilizzando due o più colori sono perfette . Nel caso della necessità di evidenziare ogni piastrella, è necessario dare un’occhiata più da vicino allo stucco in tonalità più scure. Il criterio di selezione dovrebbe dipendere dal tipo di piastrella, dalle sue dimensioni e dall’effetto desiderato..

Piastrella per la cucina sul pavimento - Come scegliere il colore della malta

Piastrelle per la cucina sul pavimento – foto

Abbiamo messo insieme una raccolta di fotografie interessanti di piastrelle nel design della cucina, che mostreranno quanto possa apparire armoniosamente, affidabile ed elegante questo pavimento collaudato. Buona visione!

Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto Piastrelle per la cucina sul pavimento - foto

Cucina

Scegliere le facciate per la cucina: materiali alla moda nel 2021

Scegliere le facciate per la cucina: materiali alla moda nel 2021

Una cucina moderna dovrebbe essere comoda e confortevole, ergonomica. Grande importanza è data alla scelta dei materiali con cui sono realizzati i set da cucina..

I mobili correttamente selezionati possono trasformare il layout più semplice. Disegno facciata per la cucina viene selezionato tenendo conto della decorazione delle pareti, del pavimento, del soffitto. Il colore della facciata dovrebbe corrispondere al resto dei mobili e degli elettrodomestici.

Per capire quale cucina è migliore, è necessario considerare la combinazione delle caratteristiche della base e del rivestimento esterno. Puoi concentrarti sulle prestazioni e sulla durata delle facciate in base alle recensioni degli acquirenti IKEA e Leroy-Merlin, ai consigli di amici, parenti o conoscenti

Materiali per facciate

Per fare la scelta giusta, è necessario sapere quali materiali vengono utilizzati per le facciate delle cucine, quali sono le loro caratteristiche. Molto spesso, i piedistalli sono realizzati in compositi: una miscela di trucioli di legno con componenti leganti.

I piatti pressati servono come base. A loro viene applicato un rivestimento, che svolge contemporaneamente una funzione protettiva e decorativa. Meno comuni sono il ciliegio, il noce, il rovere, impiallacciati o senza finiture aggiuntive. Sembrano, ovviamente, molto belli, ma richiedono cure particolari, non tollerano umidità variabile, alte temperature.

La scelta dei materiali è dovuta a praticità, durata, facilità di manutenzione. I mobili dovrebbero mantenere il loro aspetto originale nonostante l’esposizione prolungata ai vapori, l’ingresso di grasso, resistere alla pulizia a umido con prodotti chimici domestici. Più resistente è la base, più a lungo durerà l’auricolare senza perdere il suo aspetto.

MDF

MDF

Il nome MDF (MediumDensityFibreboard) si traduce come pannello di legno compresso. È fatto da legname frantumato in trucioli. I trucioli vengono setacciati, mescolati con resine leganti. La massa risultante viene inviata sotto la pressa, dove acquisisce durezza e densità, che non sono inferiori nelle proprietà fisiche e meccaniche al legno naturale..

Professionisti:

  • Forza. Questo design è molto robusto e può sopportare gravi pesi e urti accidentali..
  • Sicurezza. Nella produzione vengono utilizzati componenti che non emettono sostanze nocive anche se riscaldati..
  • Varietà di forme. La tecnologia di produzione consente di creare strutture di qualsiasi forma: dritte, raggiate, curve.

Svantaggi:

  • Se il rivestimento è danneggiato, la base assorbe l’acqua e si deforma.
  • Per il prezzo delle facciate in MDF sono uguali al costo degli armadi in legno massello.

truciolare

truciolare

Tali piastre sono realizzate con segatura di una frazione più fine. I trucioli vengono accuratamente miscelati con resine, pressati. I pannelli vengono inviati per un’ulteriore elaborazione: viene applicato un rivestimento protettivo, con l’aiuto di modelli vengono tagliati alla dimensione richiesta.

Professionisti:

  • Disponibilità. Il prezzo del kit dipende dalla base e dal tipo di rivestimento, ma, di norma, una cucina in truciolare costa il 35-40% in meno rispetto all’MDF.
  • Design vario. I piatti sono disponibili in qualsiasi tonalità, con o senza ornamenti.
  • Lungo periodo di funzionamento. Con la cura adeguata, il kit durerà per molti anni senza riparazioni o sostituzioni..

Svantaggi:

  • I pannelli hanno paura dell’acqua, reagiscono male ai cambiamenti di temperatura.
  • Se riscaldato, il truciolato può rilasciare nell’aria sostanze pericolose..
  • Il truciolato ha una struttura più allentata, con una manipolazione incauta, i punti di attacco si guastano dopo 3-6 mesi.

Tipi di rivestimenti

Laminato

Laminato

La laminazione è chiamata rivestimento in lamina di melamina. È costituito da carta impregnata di resina e verniciata. Il risultato è una superficie liscia resistente all’umidità. Questa è una delle opzioni più economiche. A volte tali pannelli vengono utilizzati per tagliare non solo la parte anteriore, ma anche il corpo..

Professionisti:

  • Resistenza all’umidità. La laminazione tollera una pulizia frequente, non si deteriora sotto l’influenza di detergenti.
  • Proprietà decorative. I piatti sono prodotti con imitazione di faggio, ontano, betulla, nonché monocolore, con motivi geometrici, con disegni floreali o vegetali..

Svantaggi:

  • La laminazione è danneggiata da detergenti abrasivi – rimangono graffi.
  • La melamina inizia a rompersi quando la temperatura aumenta. Pertanto, le pareti degli armadi laminati installati in zone termiche devono essere protette da rivestimenti in alluminio..

Smalto

Smalto

Per coprire i pannelli con smalto, vengono livellati – innescati. Dopo che il primer si è asciugato, vengono applicati diversi strati di vernice. Prima di applicare ogni nuovo strato, il precedente viene asciugato e carteggiato. La fase finale è l’applicazione dello smalto. Questo metodo produce tonalità luminose e stabili nel colore. La superficie perfettamente piana non perde la sua bellezza e forza durante l’intera vita di servizio.

Vantaggi:

  • Le facciate sono prodotte con varie texture – lucide o opache, con un effetto “metallico”.
  • I mobili non richiedono una manutenzione complessa. Qualsiasi detergente non abrasivo può essere utilizzato per rimuovere lo sporco..

Difetti:

  • Le impronte digitali sono visibili sulla lucentezza, quindi dovrai pulire gli armadietti ogni giorno.
  • Sotto l’influenza della luce ultravioletta, la vernice perde la sua luminosità, rimangono macchie bruciate.
  • Compaiono scheggiature sullo smalto a causa degli urti.

PVC

PVC

Come rivestimento esterno viene utilizzato un film polimerico, che può essere di qualsiasi tonalità, lacca o madreperla, con disegno o monocromatico.

Vantaggi:

  • In questo modo è possibile lavorare pezzi diritti, piegati inclinati e fresati..
  • Elevata resistenza all’abrasione, esposizione a mezzi chimicamente attivi.
  • Lo sporco e le macchie di grasso vengono facilmente lavate via dalla pellicola.
  • Ampia scelta di colori.

Difetti:

  • Vicino al forno o al lavello, il PVC potrebbe staccarsi dalla base.
  • La pellicola si graffia facilmente.
  • Periodo di funzionamento 4-6 anni.

Plastica

Plastica

Le facciate in plastica sono in realtà realizzate in truciolare o MDF e l’HPL viene utilizzato come strato esterno. Questo si riferisce a un materiale multistrato fatto di plastica e carta kraft. Sono incollati insieme ad alta pressione, ricoperti di resina melamminica trasparente sulla parte superiore. Fogli o rotoli di plastica sono incollati su pannelli di legno.

Le estremità vengono lavorate utilizzando la tecnologia postforming. Il risultato è un rivestimento senza cuciture con elevate proprietà impermeabili. Se è necessario fare in modo che le estremità differiscano per colore o consistenza, vengono chiuse con bordi in acrilico o plastica ABS, alluminio.

Professionisti:

  • Maggiore resistenza a sollecitazioni meccaniche, umidità, sostanze organiche e chimiche.
  • La finitura non sbiadisce alla luce diretta del sole, mantiene la brillantezza delle sfumature.
  • La plastica stabilizzata non emette composti tossici, viene rapidamente lavata dal grasso.

Svantaggi:

  • Lo sporco è chiaramente visibile sul gloss, quindi deve essere costantemente pulito con un panno asciutto.
  • Le porte all’interno sono bianche.

Di legno

Il legno naturale è un materiale altamente durevole ed ecologico. Tali armadi possono essere pannellati o realizzati in legno massello. Nel primo caso, sono completamente in legno. Quelli a pannello sono realizzati secondo un principio diverso. Nella struttura del telaio è inserito un elemento decorativo in truciolare o vetro. Se un pannello in truciolare o MDF è impiallacciato, non differisce dal legno naturale.

Vantaggi:

  • Il set si presenta solido ed elegante, è possibile decorare con intagli, vetrate, intarsi, inserti traforati.
  • Il peso degli armadi è ridotto grazie a pannelli più leggeri e sottili, il carico sulle pareti è ridotto.
  • Se la porta viene accidentalmente danneggiata, può essere riparata e rinnovata.

Difetti:

  • Le rocce morbide possono cambiare colore se esposte alle radiazioni ultraviolette.
  • L’albero assorbe tutti gli odori, si gonfia con acqua, vapore.
  • L’utilizzo di prodotti che contengono cloro o abrasivi può danneggiare la struttura, rovinare il colore.

Metallo

Le facciate metalliche sono realizzate in acciaio inossidabile, leghe di alluminio. Sono molto resistenti e durevoli, facili da curare. Le superfici cromate lucide si abbinano perfettamente al vetro, alla pietra artificiale o naturale. Le cucine in metallo sono spesso installate in appartamenti con interni in stile moderno: urbanismo, minimalismo o loft.

Tra i vantaggi di una cucina in acciaio o alluminio, vale la pena notare la resistenza al calore, la sicurezza antincendio, la resistenza alla corrosione e una lunga durata. L’unico inconveniente è che il metallo è freddo al tatto, non è sempre piacevole toccarlo. Sulle facciate metalliche, impronte di mani, macchie di stracci bagnati, gocce d’acqua secche sono molto evidenti. Pertanto, devono essere costantemente strofinati..

Cucina

Divano per la cucina: 76 idee fotografiche

Divano per la cucina: 76 idee fotografiche

La cucina ha da tempo cessato di essere solo un angolo cottura. Ora qui ricevono ospiti o riposano dopo la preparazione di ricette complesse. Pertanto, la presenza di mobili imbottiti non è considerata qualcosa di insolito, ma al contrario espande le capacità visive e funzionali della stanza. Come scegliere il modello giusto, dove posizionarlo? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste e ad altre domande relative all’acquisto di un divano in cucina..

Divani dritti

Una versione tradizionale dalla forma semplice e comoda. A qualcuno può sembrare che un divano del genere sia troppo ingombrante per la cucina, ma scegliendo il modello giusto, puoi inserirlo in uno spazio con qualsiasi layout..

Mini divano per cucina

Mobile a due tre posti, dotato di dimensioni contenute. Anche in stanze spaziose, si consiglia di scegliere viste compatte in modo che non prestino troppa attenzione a se stesse all’interno della cucina. Per fornire più posti a sedere, è meglio combinare con più posti su entrambi i lati. I divani fissi possono essere posizionati in qualsiasi parte o utilizzati per la suddivisione in zone.

Mini divano per cucina Mini divano per cucina

Divano panca per cucina

Una versione laconica, creata come una normale panca. Spesso gli mancano i braccioli, il che semplifica solo visivamente il design. Il divano può essere progettato in modo minimalista o decorato con elementi forgiati. La presenza di tappezzerie e tessuti elimina la possibile immagine “street”.

“Bench” è più adatto per la zona pranzo, accanto al tavolo. Un oggetto del genere non sembra ingombrante come i divani standard e si adatterà bene a una piccola cucina. Esistono anche tipologie con cassetti sotto i sedili in cui è possibile riporre gli utensili da cucina..

Divano panca per cucina Divano panca per cucina

Divano combinato per cucina

Un tale modello fa solitamente parte di un set di mobili, formando un singolo monolite con un armadio. Fondamentalmente, è una struttura a cassetti con una seduta montata contro una parete o una finestra. Ottimo per le cucine moderne che privilegiano la funzionalità.

Oltre all’evidente praticità della soluzione, l’unità visiva dei mobili consente di creare un design olistico che non suddivide lo spazio in molti dettagli..

Divano combinato per cucina Divano combinato per cucina

Divano pieghevole per la cucina

Nelle stanze di piccole dimensioni, un letto in più non sarà mai superfluo, soprattutto se può essere “mascherato” da un comodo divano in cucina. I modelli pieghevoli sono spesso comodi per dormire quanto i letti, ma risparmiano spazio.

Sfortunatamente, non funzionerà per mettere una struttura del genere accanto a un tavolo da pranzo, ma può diventare parte di un’area ricreativa – accanto a una libreria o davanti a una TV. Si adatta perfettamente a un monolocale.

Divano pieghevole per la cucina Divano pieghevole per la cucina

Divani angolari per la cucina

Nello spazio della cucina, non è sempre possibile trovare un angolo libero per posizionare lì i mobili imbottiti. Ma se c’è una tale opportunità, i divani angolari aiuteranno a trasformare la stanza e sfruttare al massimo le possibilità di ogni metro quadrato..

Tali modelli possono includere spazio di archiviazione o avere un design minimalista, come una panca. La soluzione ottimale: una copia con tre posti e cassetti sui lati, che sono comodi da usare vicino al tavolo.

Se la cucina ha un bovindo, puoi acquistare un divano che si adatta alla sua geometria. È vero, è più facile farli ordinare che cercare merci con dimensioni adeguate..

I mobili ad angolo curvo sono molto meno comuni. Da un lato, occupa più spazio. D’altra parte, smussa gli angoli e rende l’area visivamente “più amichevole”. Ma la cosa più importante è che una soluzione del genere sembra fuori dagli schemi, contribuendo a diversificare il design..

Divani angolari per la cucina Divani angolari per la cucina Divani angolari per la cucina

Dove posizionare il divano in cucina?

La posizione del divano dipende dal suo scopo, dal set di mobili e dalla geometria della cucina. È necessario riflettere sul layout in modo che l’oggetto non interferisca con la libera circolazione, ma allo stesso tempo si trovi in ​​un luogo conveniente per i residenti.

I modelli diritti possono essere installati lungo una parete libera o sotto le finestre e i modelli angolari, rispettivamente, possono essere posizionati in un angolo. Se il set da cucina include un piano di lavoro a isola, un piccolo divano starà bene sul lato opposto all’area di lavoro. Tuttavia, anche un prodotto indipendente si adatterà a un interno spazioso e aiuterà con la suddivisione in zone..

Con una geometria stretta, si consiglia di disporre i mobili della cucina lungo una parete e un tavolo e un divano compatto lungo l’altra. Tale soluzione è più redditizia delle sedie, che suddividono solo lo spazio e possono essere utilizzate come ripostiglio.

In una cucina di ampia metratura il divano non deve essere abbinato alla sala da pranzo, in quanto adatto alla zona relax. Una stanza molto stretta non sembrerà uno svantaggio se metti due posti uno di fronte all’altro alla fine lungo le pareti – un’immagine ispirata al romanticismo dei caffè o dei treni.

Divano in cucina - Dove posizionare Divano in cucina - Dove posizionare Divano in cucina - Dove posizionare Divano in cucina - Dove posizionare Divano in cucina - Dove posizionare

Materiali e tappezzeria

A causa della vicinanza alla cucina, vengono richiesti maggiori requisiti per i materiali del divano. È necessario tenere conto delle variazioni di temperatura, dell’elevata umidità e della possibilità di ottenere una goccia di grasso o cibo.

Le opzioni più eleganti e pratiche per il telaio sono legni durevoli come faggio, quercia o pino più economico. Allo stesso tempo, uno speciale rivestimento di vernice proteggerà la loro superficie dagli effetti negativi dell’ambiente. Ma puoi sempre scegliere un tipo di budget, ad esempio truciolato. Tieni presente che la durata di una tale alternativa è breve – circa cinque anni..

Per quanto riguarda i rivestimenti, la pelle tradizionale non ha rivali. Ha un’estetica, una varietà di colori, oltre alla praticità, non assorbe gli odori ed è facile da pulire. Lo stesso non si può dire dei tessuti naturali. Le modifiche in cotone, lino e seta non sono adatte per la cucina, poiché sono difficili da pulire. Ma gli stessi tessuti sono accettabili come copertura: possono essere rimossi per il lavaggio o sostituiti, aggiornando così il design in modo economico..

Quando si tratta di design visivo, è necessario concentrarsi sullo stile scelto. Notiamo solo che il divano può diventare un accento luminoso o fondersi con lo spazio. I cuscini in cucina sono estremamente rari, ma la loro presenza non farà altro che “ravvivare” l’atmosfera.

Divano per la cucina - Materiali e rivestimento Divano per la cucina - Materiali e rivestimento Divano per la cucina - Materiali e rivestimento

Soluzioni di stile

Anche il divano più piccolo è una parte evidente degli interni, quindi è necessario avvicinarsi responsabilmente al suo design, tenendo conto dei modelli di stile. Questo vale per gli elementi decorativi e le caratteristiche del design del modello..

Divano in stile classico in cucina

In una cucina in stile classico, la composizione del soggetto gioca un ruolo enorme, quando viene selezionato l’oggetto centrale attorno al quale è costruito l’interno. Un grande divano fisso in legno con una bella trama e intagli può ben qualificarsi per questo ruolo, se l’area della stanza è abbastanza grande. In questa versione, i rivestimenti in pelle o i tessuti con un motivo sobrio avranno un bell’aspetto..

Per un’interpretazione più moderna dei classici, puoi concentrarti su opzioni angolari o combinate con ripostigli: qui altri elementi aiuteranno a creare l’impressione desiderata del modello..

Il rivestimento può avere una trama naturale o essere dipinto di bianco. La combinazione di colori dovrebbe riflettere la tavolozza generale della stanza..

Divano in stile classico in cucina Divano in stile classico in cucina

Divano in cucina in stile moderno

In un tale interno, puoi inserire un modello di qualsiasi design: da un divano con curve a esemplari compatti standard. L’origine del materiale non è importante, le sue proprietà pratiche e la bella trama sono molto più importanti..

I tessuti monocromatici, in armonia con le tende o altre parti degli interni, sembreranno più appropriati di un tessuto riccamente decorato. Si consiglia di scegliere tonalità di luce naturale che creeranno l’atmosfera più confortevole..

Divano in cucina in stile moderno Divano in cucina in stile moderno

Divano in stile scandinavo in cucina

Questa tendenza è caratterizzata da colori innevati, il predominio di rivestimenti naturali, minimalismo, ma allo stesso tempo – vero comfort. I divani laconici con rivestimento in pelle appariranno molto naturali e leggeri.

Le persone dei paesi nordici dimostrano il loro approccio unico alla creazione di oggetti, rendendoli il più pratici, funzionali e anche accessibili possibile. I modelli con cassetti incorporati di qualsiasi geometria e una coperta di lana come accento di stile si adatteranno a questo concetto..

Divano in stile scandinavo in cucina Divano in stile scandinavo in cucina

Divano in stile loft in cucina

Lo stile industriale ama il concetto di open space, che presuppone l’assenza di partizioni tra le aree principali, il massimo comfort e un gran numero di posti a sedere.

In una stanza così multifunzionale, sarebbe del tutto appropriato guardare un grande divano accanto al set da cucina, che funge da luogo di riposo. Può anche fungere da divisorio, dividendo la cucina e il soggiorno..

Per mantenere un’interpretazione autentica dello stile, si consiglia di optare per un design con rivestimento in pelle o acquistare un pezzo d’antiquariato. La presenza di piccole tracce di tempo aggiungerà profondità al soggetto..

Divano in stile loft in cucina Divano in stile loft in cucina

Divano high-tech in cucina

Lo stile high-tech richiede soluzioni adeguate. I modelli angolari con curve, panche o altre opzioni per forme insolite si adatteranno idealmente a un tale interno. In questo caso, il rivestimento può essere lucido e il rivestimento può essere in pelle.

Poiché le cucine high-tech sono spesso costruite su tonalità contrastanti, puoi scegliere un divano in bianco, grigio, marrone o persino nero..

Divano high-tech in cucina Divano high-tech in cucina

Divano per una piccola cucina

A prima vista, può sembrare che un divano per una piccola cucina sia un elemento troppo ingombrante e assolutamente inutile che porterà via solo preziosi metri quadrati. Ma in alcune situazioni, questo è un acquisto più redditizio di poche sedie o poltrone. I seguenti consigli ti aiuteranno a scegliere il modello giusto:

1. Le viste d’angolo, sebbene risparmino spazio, raramente trovano un angolo libero di piccole dimensioni. In questo caso, i divani dritti lungo il muro sono perfetti..

2. Idealmente, se riesci a metterlo sotto la finestra, poiché altri oggetti non si adatteranno qui oltre a esso.

3. Prova a selezionare le opzioni con la quantità minima di dettagli. Un divano senza braccioli e cuscini attirerà meno attenzione. Ma la soluzione più ottimale sarebbe strutture a parete che non formano uno spazio vuoto..

4. Con un numero sufficiente di vani, è meglio stare su una panca-divano con spazio libero sotto i sedili.

5. Un divano in una piccola cucina non dovrebbe risaltare a colori. È meglio se si fonde con il muro, formando con esso un volume monolitico..

Divano per una piccola cucina Divano per una piccola cucina Divano per una piccola cucina

Divano in cucina – foto

Un bel divano in cucina è comodo, accogliente ed esteticamente gradevole. La varietà dell’assortimento ti consente di scegliere un modello per qualsiasi interno, anche il più piccolo. In quale altro modo puoi inserire mobili imbottiti nello spazio: guarda la nostra selezione di foto colorate. I progetti reali ti spingeranno sicuramente a una soluzione di successo. Buona visione!

Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto Divano in cucina - foto

Video: divano ad angolo fai-da-te per la cucina

Cucina

Cucina blu: 70 idee di design

Cucina blu: 70 idee di design

Ti sorprendi spesso a pensare di voler fuggire da qualche parte più vicino alla Costa Azzurra, ma purtroppo stai guardando intorno al desolato paesaggio fuori dalla finestra? Prova a colorare la tua colazione malinconica con colori piacevoli! Che si tratti di lavanda, nebbia d’uva, indaco lunare, oceano hawaiano, brezza cipriota o marocchino, blu mediterraneo, la tavolozza Panton offre circa 180 meravigliose soluzioni con nomi romantici, una o più delle quali puoi applicare alla tua cucina. Aggiungi fragola, dente di leone, zafferano o verde pino – e la vita brillerà sicuramente di nuovi colori..

Colore blu e abbinamenti con esso

Il blu non è il colore più popolare per la decorazione della cucina. Questa circostanza si spiega con la sua freddezza. Tuttavia, essendo circondati dai colori del mare profondo, ti immergerai sicuramente nei pensieri e sentirai l’atmosfera di calma pace. Inoltre, il colore riduce l’appetito, il che è molto importante per le persone che controllano la propria forma..

Il messaggio fresco e cool di questi toni ci suggerisce che sono meglio utilizzati in stanze con esposizione a est e sud. Il blu, invece, offre una gamma di sfumature abbastanza ampia, e ognuna di esse è abbinata a certi toni caldi che ne attenuano l’effetto raggelante..

Colore bianco. Prima di iniziare a scegliere gli accenti, devi preparare le basi. Il bianco nei colori freddi e caldi è lo sfondo più vantaggioso per il gioco di colori vivaci. Inoltre, espanderà visivamente i confini di una piccola cucina. Usa il bianco per l’area principale della finitura e il blu per una delle pareti, grembiule, mobili e accessori..

Di legno. Una delle alleanze più familiari e naturali. Alberi contro il cielo, vicino all’acqua: un paesaggio familiare per tutti gli abitanti del nostro pianeta. Attacca le tonalità chiare del legno al blu e, ad esempio, il noce scuro si fondono con il blu intenso.

Colore verde. Nella tavolozza dei colori, il blu e il verde si trovano uno dopo l’altro, quindi possono essere chiamati simili. La combinazione si rivela calma e non conflittuale..

In precedenza, hanno cercato di evitare tali connessioni, ma ora le decisioni di progettazione sono diventate più audaci. Questa combinazione sembra armoniosa, dona vivacità al design e ha un effetto molto positivo sull’umore. Il duo rinfrescerà perfettamente lo spazio e creerà un’atmosfera rilassante e tranquilla.

colore rosso. Il rosso e il blu sono colori attivi con proprietà molto contrastanti. Il rosso ci incoraggia ad agire, aumenta la sensazione di calore e riduce visivamente la stanza. A sua volta, il blu tende alla riflessione e dilata lo spazio. La domanda sorge spontanea, perché usare queste vernici insieme, se sono così opposte? La risposta è molto semplice. Sono le loro differenze che ci consentono di enfatizzare i punti di forza degli interni e nascondere quelli meno riusciti. I progettisti ritengono necessario diluire questa tavolozza con il bianco, che consente di bilanciare le forze..

Giallo. Le sfumature del giallo sono complementari al blu. La combinazione risulta essere audace, ma armoniosa. È interessante notare che il post-impressionista Vincent Van Gogh usava spesso un contrasto drammatico. La magnificenza del suo lavoro, in particolare, si è manifestata grazie all’energia dell’unità e alla negazione degli elementi opposti..

Se ti allontani un po’ dalla pittura e ti immergi nel mondo del design, lo stesso principio si applica qui. Il tandem risulta molto espressivo, ma, allo stesso tempo, insolitamente brillante e attivo. Pertanto, evita di macchiare l’intero spazio con questa combinazione. Assicurati di aggiungere generosamente le tonalità di base. Puoi anche ridurre “l’intensità delle passioni” prendendo toni chiari e leggermente tenui di questi colori.

Design della cucina blu - Combinazioni di colori Design della cucina blu - Combinazioni di colori

Stili interni

Combinare sfumature e cromoterapia è fantastico. Allo stesso tempo, è senza dubbio importante determinare il messaggio principale degli interni e introdurre le vernici in un unico sistema..

Cucina classica blu

La bellezza dello stile tradizionale è che è sempre di moda. Si distingue per intimità, funzionalità e adattamento organico ai cambiamenti di stile. Nella sua forma originale, la direzione è usata raramente, più spesso ci sono opzioni con elementi di tendenze moderne. Simmetria, elementi decorati e lampade caratteristiche rimangono i segni dei classici..

Gli interni classici accolgono tonalità naturali. Lo sfondo sono i colori neutri dello spettro beige, bianco e grigio, e il blu e altri accenti di colore aggiuntivi sono già intessuti in questa tela. L’eccezione può essere considerata toni molto chiari di blu – insieme al bianco, daranno alla stanza un aspetto cerimoniale.

Usa parti metalliche per le cuffie e l’illuminazione. Diluisci l’immagine fredda e sobria della stanza con toni caldi di mobili e decorazioni, fiori freschi. Oppure prova a giocare con la trama: il velluto nobile nelle prestazioni blu intenso si adatterà perfettamente al concetto generale.

Cucina Blu Classica - Interior Design Cucina Blu Classica - Interior Design Cucina Classica Blu - Interior Design

Cucina blu in stile moderno

La cucina contemporanea non tollera fronzoli. Lascia solo gli elementi necessari, perché l’ordine rigoroso dovrebbe regnare nell’atmosfera. Scegli arredi minimalisti in configurazioni semplici e opta per combinazioni di colori di base.

I grigi neutri, i bianchi e i neri funzioneranno perfettamente. Il blu stesso sarà organico in tonalità vicine al grigio o, al contrario, in una versione blu. Nel primo caso, completa l’interno con materiali in legno, metallo, terracotta e verde. Per quanto riguarda il blu, è bello in un aspetto lucido ed è adatto per una piccola stanza..

Cucina blu in stile moderno - Interior design Cucina blu in stile moderno - Interior design Cucina blu in stile moderno - Interior design

Cucina in stile country blu

Lo stile rustico è caratterizzato da facciate opache con una trama invecchiata. Cerca di riempire lo spazio con dettagli semplici e carini, materiali e sfumature naturali..

Dallo spettro blu, dai la preferenza al blu fiordaliso, turchese, acqua. Il grembiule può essere realizzato con mosaici, tema country, stile patchwork. Combina pizzi, legno chiaro, mattoni, set traforati bianchi e blu, tende ritagliate, tessuti strutturati.

Cucina in stile country blu - Design d'interni Cucina in stile country blu - Design d'interni

Cucina in stile loft blu

Nel design del loft, tutto non è così complicato come potrebbe sembrare a prima vista. Per definire lo stile, crea una finta muratura o disponila tu stesso. Quindi appendi i caratteristici lampadari e aggiungi dei mobili pesanti e ruvidi..

È meglio usare un blu intenso ed enfatizzarlo con lo stesso rosso intenso. Aggiungi superfici in legno, metallo, vetro e specchio. Bellissime piante verdi rinfrescheranno la decorazione.

Cucina in stile loft blu - Design d'interni Cucina in stile loft blu - Design d'interni Cucina in stile loft blu - Design d'interni

Cucina fusion blu

Infine, considera un argomento per il quale non esiste un concetto unico. La cosa principale è che l’interno dovrebbe apparire luminoso e insolito..

La fusione è eclettica, quindi mescola stili e colori diversi secondo le regole delle combinazioni di colori. Ad esempio, prendi il tandem di blu e bianco come base e aggiungi molte macchie di giallo, pistacchio, rosso: risulterà luminoso e insolito. Puoi anche combinare tende floreali leggere e semplici, mobili rustici e un grandioso lampadario classico. “La combinazione dell’incongruo” mostra nell’unità di un set moderno rigoroso e piastrelle patchwork, una tonalità molto ricca, blu lilla e lime.

Se la tua immaginazione ti ha portato molto lontano e noti che sei andato troppo lontano con la tavolozza dei colori, inserisci toni crema calmi, legno chiaro e, naturalmente, fiori – non ce ne sono mai molti..

Cucina Fusion Blue - Interior Design Cucina Fusion Blue - Interior Design

Finiture e materiali

Le peculiarità del microclima della cucina, le alte temperature e l’umidità dell’aria richiedono al proprietario un approccio attento alla scelta dei materiali di finitura per pareti e pavimenti. Se decidi di creare un interno unico ed esteticamente gradevole, le possibilità del design moderno ti consentono di farlo in pieno. Per non confonderti nella varietà dei prodotti da costruzione, abbiamo preparato per te varie soluzioni per decorare una cucina blu.

Pavimento

La durata del pavimento dipende interamente dalla qualità dei lavori di riparazione e dalla selezione della superficie. Ad esempio, se vuoi sentirti caldo, presta attenzione agli indicatori di conduttività termica e limiti di temperatura..

I progettisti spesso suggeriscono di utilizzare prodotti diversi in base alle esigenze funzionali di ogni sito. Rivestire la zona lavoro con materiali più resistenti come piastrelle e gres porcellanato, e la zona pranzo con parquet o legno naturale..

Allo stesso tempo, se hai una piccola stanza a tua disposizione, dovresti scegliere una soluzione monocromatica per il rivestimento. Questo espanderà visivamente lo spazio..

Design della cucina blu - Finitura del pavimento Design della cucina blu - Finitura del pavimento

Muri

Come per il pavimento, anche la zona cottura e la zona pranzo richiedono un adeguato rivestimento delle pareti. In questo modo si ottengono tre pareti principali e un paraschizzi per la cucina..

Le piastrelle blu della zona cottura sono la soluzione giusta, poiché questo colore dona una sensazione di pulizia e comfort. Ma può succedere che il cibo sembri meno appetitoso su uno sfondo del genere. La situazione verrà corretta aggiungendo dettagli in legno, beige, verdi. D’altra parte, la workstation può anche essere decorata con colori di base per bilanciare altre parti luminose del design..

A seconda della luminosità della luce naturale, l’intera area di una parete o solo una parte di essa dovrebbe essere dipinta di blu..

Design della cucina blu - Decorazioni da parete Design della cucina blu - Decorazioni da parete

Soffitto

Grazie alla vasta gamma di materiali di finitura, la ristrutturazione della cucina non è oggi un compito problematico. Questa diversità consente di creare interni unici e originali..

Tuttavia, la questione della scelta del miglior materiale di rivestimento causa ancora molte controversie tra gli specialisti. La sfida principale è la praticità. Gli accumuli di grasso che si liberano durante la cottura si accumulano sulla superficie del soffitto. Ecco perché il rivestimento deve resistere alla pulizia regolare senza perdere la sua attrattiva..

Negli ultimi anni, l’intonacatura e la pittura sono diventate le opzioni più comuni. Gli indubbi vantaggi di questa finitura sono la sua durata e praticità. Se la vernice perde il suo colore, puoi semplicemente aggiungere un altro livello. Le travi in ​​legno aiuteranno a completare lo stile country o loft. Aggiungeranno un senso di intimità e comfort..

Design della cucina blu - Finitura del soffitto Design della cucina blu - Finitura del soffitto

Illuminazione in cucina

Nella fase di pianificazione della ristrutturazione, dovresti già immaginare quale sarà l’illuminazione, poiché la luce apporta le proprie modifiche all’aspetto finale dell’intera stanza. La cucina blu è particolarmente scrupolosa in questa materia, perché sono le giuste soluzioni di illuminazione che diluiranno l’atmosfera fredda.

Nel design moderno, è generalmente accettato che sia più razionale costruire strutture di illuminazione a più livelli, e questo è corretto, poiché l’approccio puntuale consente di illuminare l’area di cottura, la zona pranzo e altre aree importanti..

Lo spazio di lavoro richiede un flusso intenso. Ciò ti consentirà di osservare l’aspetto naturale del cibo e del cibo durante la cottura. Molti produttori di mobili da cucina prevedono questa circostanza e quindi posizionano l’illuminazione nella parte inferiore dei pensili della cucina..

La luce nella zona pranzo può variare. Morbido e discreto, perfetto per un pranzo in famiglia o una cena romantica. E luminoso e festoso – per incontri e feste amichevoli.

Per l’illuminazione di base, utilizzare plafoniere che diffondono la luce in modo morbido e uniforme. Se la cucina non è abbondante in scala, allora è meglio astenersi da complesse strutture di illuminazione e utilizzare lampadari minimalisti..

Design della cucina blu - Illuminazione Cucina Blu Design - Illuminazione

Design della cucina nei toni del blu – foto

Abbiamo selezionato le incarnazioni di maggior successo del blu rilassante negli interni. I progetti già pronti di questa collezione sono diversi e quindi saranno in grado di suggerire diversi trucchi di design specifici per la tua cucina. Buona visione!

Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto Interior design della cucina nei toni del blu - foto

Video: Cucina in blu – Idee per interni

Cucina

Cucina design 8 mq (+55 foto)

Cucina design 8 mq (+55 foto)

Nella maggior parte degli appartamenti, la cucina non è solo un back office dove prepari e conservi il cibo, ma anche una sala da pranzo dove apparecchi la tavola e trascorri del tempo con la tua famiglia. Come sviluppare correttamente un progetto di cucina 8 mq. e allo stesso tempo non perdere invano un solo centimetro? In questo articolo scopriremo come organizzare al meglio mobili ed elettrodomestici e quale atmosfera creare in modo che sia piacevole essere lì..

Scegliere uno stile per gli interni

Tra gli stili più popolari ci sono il moderno, il classico, il loft, il minimalismo e l’hi-tech. Possono essere visti sia in forma pura che in combinazione tra loro. Alcuni sono così simili che è persino difficile tracciare una linea chiara tra loro. Vediamo quali sono le caratteristiche di ogni stile e qual è il migliore per la tua piccola cucina..

Cucina 8 mq in stile moderno

Questo stile di solito incarna tutte le ultime innovazioni di design e tecnologia. A volte questa tendenza è anche chiamata “contemporanea” o “contemporanea”. Ha molto in comune sia con il minimalismo che con l’hi-tech, ma il contemporaneo è più flessibile nelle sue esigenze..

Ad esempio, i mobili possono avere una forma non standard e anche l’arredamento è consentito. Lo stile moderno può essere così vario che con il suo aiuto puoi decorare facilmente anche la cucina più piccola..

Dalle ultime innovazioni di stile, c’è la tendenza a creare elementi duali nel design. Ad esempio, scegliendo set da cucina bicolore o arredando l’intera cucina in due colori primari. Di solito i designer combinano due colori contrastanti o neutri e luminosi.

Un’altra interessante novità della scorsa stagione sono i mobili realizzati con moduli dai bordi arrotondati..

Cucina design 8 mq in stile moderno Cucina design 8 mq in stile moderno

Cucina 8 mq in stile classico

I classici sono sempre ricchi di dettagli. Ma se la cucina è piccola, allora è meglio prestare attenzione ad arredi sempre più leggeri. I mobili grandi e dai colori saturi occuperanno troppo spazio. Soprattutto se le sue facciate sono decorate con intagli, stucchi o forgiature. Tutto questo è meglio lasciare per stanze più spaziose. Se parliamo del design di una piccola cucina di 8 metri, i classici sobri sembreranno molto più interessanti qui..

Quando si sceglie una tecnica, prestare attenzione alla conformità del suo design: oggi molti produttori producono modelli con un design classico stilizzato.

Cucina design 8 mq in stile classico

Cucina 8 mq stile loft

Una tale cucina ospiterà in modo più organico tutte le ultime tendenze del design. Legno naturale con una finitura sciatta, pannelli in granito, pavimenti in pietra, mattoni alle pareti, dettagli in alluminio: questo è un design assolutamente naturale di uno stile loft.

La lavorazione rustica delle facciate, attualmente di attualità, si adatterà perfettamente agli interni. Questo è un tipo di finitura in cui l’accento è posto sulla bellezza naturale della superficie del materiale, ad esempio sulla trama naturale del legno..

Non temere che il soppalco non sia adatto per una cucina di 8 mq. Questo spazio è abbastanza. È solo che in questo caso, come con i classici, devi scegliere mobili più leggeri e di medie dimensioni e non essere zelante con un design aggiuntivo.

Cucina design 8 mq stile loft Cucina design 8 mq stile loft

Cucina 8 mq nello stile del minimalismo

Il design minimalista ha conquistato tutti gli amanti della pulizia e dell’ordine. Principi di base del design: linee semplici, rigorose e pulite, un minimo di dettagli, nonché la massima funzionalità di ogni elemento.

In genere, questo stile viene eseguito in 1-2 o massimo 3 colori. Tra le soluzioni più apprezzate ci sono interni bianchi, bianco e nero e bianco con elementi in legno. Inoltre, questa azienda monocromatica è ora affiancata da una ricca tonalità di grigio..

Design laconico, elettrodomestici da incasso e oggetti discreti ma funzionali renderanno visivamente più spaziosa e libera anche la cucina più piccola..

Cucina design 8 mq nello stile del minimalismo Cucina design 8 mq nello stile del minimalismo

Cucina 8 mq hi-tech

Questa opzione è forse la soluzione più versatile per il design della cucina 8 mq. Come il minimalismo, l’hi-tech non ammette dettagli inutili. Le caratteristiche principali dello stile: tecnologia intelligente, materiali moderni e confortevoli, nonché un’illuminazione ben pianificata. Grazie a questo approccio, anche in una piccola area, puoi posizionare assolutamente tutto ciò di cui hai bisogno..

I mobili da cucina high-tech sono sempre dotati di chiusure, elementi di uscita, trasformatori, armadietti segreti e altri meccanismi intelligenti che aiuteranno a sfruttare ogni centimetro dell’area. Per ogni piccola cucina, questo sarà senza dubbio un grande vantaggio! Inoltre, questo stile incoraggia l’uso di elettrodomestici multifunzionali: puoi acquistare un forno e un forno a microonde, 2 in 1. Tali apparecchiature occuperanno 2 volte meno spazio.

Visivamente, l’hi-tech è un po’ come un’astronave: i designer possono appendere la parte inferiore dell’auricolare al muro e disporre un’illuminazione aggiuntiva nella parte inferiore. Di conseguenza, sembrerà che la cucina galleggi letteralmente nell’aria..

Cucina design 8 mq hi-tech Cucina design 8 mq hi-tech

Tavolozza dei colori per la cucina 8 mq..

Naturalezza e sostenibilità degli elementi d’arredo restano i concetti di design più diffusi. Particolarmente rilevanti sono le sfumature di pietre, piante e legno. Tutti questi toni funzionano bene insieme e creano un’atmosfera piacevole e naturale nella stanza. Vediamo quali sono le tonalità più adatte per l’interior design di una cucina con una superficie di 8 metri quadrati..

Cucina grigia

Una delle novità interessanti di quest’anno può essere tranquillamente definita il grigio con tutta la ricchezza delle sue sfumature, dal quasi bianco allo scuro intenso. Il grigio starà bene in qualsiasi stile, sia esso classico, loft o qualsiasi altra opzione..

La sfumatura principale: prestare attenzione al colore degli elettrodomestici, alla facciata dei mobili e agli accessori aggiuntivi in ​​cucina. Tutti questi dettagli devono essere combinati con successo tra loro..

Cucina grigia 8 mq - Interior design

Cucina bianca

Questa è la soluzione più logica per una piccola cucina di 8 mq. Innanzitutto, il bianco espande visivamente lo spazio. In secondo luogo, in una stanza del genere, l’illuminazione è ben distribuita. In terzo luogo, la cucina bianca offre una sensazione di assoluta pulizia..

Decora la stanza con fiori verdi freschi o crea una parete verticale di verde e lo spazio diventerà molto accogliente, nonostante il colore bianco apparentemente sterile..

Cucina bianca 8 mq - Interior design Cucina bianca 8 mq - Interior design

Combinazione di colore bianco e legno

Qualunque sia la tonalità di legno che scegli, scura, chiara o addirittura gialla, in combinazione con il bianco sembrerà molto ruvida. Se non desideri utilizzare finiture in legno naturale, puoi scegliere qualsiasi altro materiale con un motivo in legno..

Cucina 8 mq - combinazione di colore bianco e legno

Facciate colorate

Molto spesso sono usati in stile moderno e nell’eclettismo. Il colore neutro principale del design può essere riprodotto con successo con un elemento luminoso. Allo stesso tempo, le facciate delle cucine completamente colorate stanno gradualmente diventando un ricordo del passato..

Cucina 8 mq - facciate colorate

Cucina nera

Questa è una scelta per i più audaci, ma un set da cucina nero diventerà davvero una soluzione originale per una piccola stanza. Molto spesso, una cucina nera viene installata in combinazione con una sorta di design bianco..

Inoltre, la combinazione di nero e grigio sembrerà interessante. In questo design, la tua cucina acquisirà un effetto piacevole e intimo..

Cucina nera 8 mq - Interior design Cucina nera 8 mq - Interior design

Finitura cucina 8 mq..

La tendenza più popolare dell’anno è la decorazione di pavimenti, pareti e soffitti con legno naturale. È importante che la finitura del legno sia opaca. I più comunemente usati sono la quercia, il pino o il frassino. Questi sono tipi di legno abbastanza convenienti, che allo stesso tempo hanno un bellissimo motivo e daranno alla cucina una speciale sensazione di comfort. Oltre al legno, puoi utilizzare altri materiali che hanno una trama interessante e pronunciata..

Pavimento

In primo luogo, ovviamente, c’è la tavola di legno. Inoltre, la pietra, le piastrelle simili alla pietra, il cemento o i pannelli decorativi per cemento sembreranno interessanti. Inoltre, la ceramica classica e il marmo non rinunciano alle loro posizioni..

Se vuoi un’opzione più originale, disponi il pavimento della cucina con i mosaici. Per fare ciò, puoi utilizzare non solo le tessere, ma anche qualsiasi materiale non standard: rame, legno e altri..

Cucina 8 mq - design del pavimento Cucina 8 mq - design del pavimento

Muri

La moderna decorazione murale cerca la moderazione. Cornici, transizioni da un materiale all’altro e altre opzioni complesse stanno perdendo popolarità. I progettisti suggeriscono invece di realizzare una o più pareti in contrasto con lo sfondo neutro principale..

Una soluzione interessante per una cucina di 8 mq. decorerà il pavimento e il grembiule da lavoro con lo stesso materiale, ad esempio tavola di legno o piastrelle simili al legno.

Puoi anche usare piastrelle con motivi per decorare pareti e pavimenti. Può essere applicato senza osservare i modelli. Il motivo più rilevante sulle piastrelle quest’anno è la stampa geometrica. Inoltre, tra i nuovi prodotti, vale la pena evidenziare piastrelle con un motivo volumetrico e piastrelle a forma di esagono..

Cucina 8 mq - decorazione murale Cucina 8 mq - decorazione murale

Soffitto

Il design del soffitto dipende dal design generale della stanza. Il classico è caratterizzato da un soffitto leggero e liscio. Il minimalismo o l’hi-tech, con la loro intrinseca illuminazione complessa, possono richiedere diversi livelli. Va tenuto presente che una struttura del soffitto troppo complessa in una cucina di 8 metri ridurrà visivamente una stanza già piccola..

Per quanto riguarda la finitura del legno, qui puoi attaccare entrambi i piccoli elementi in legno (travi) al soffitto e coprirlo completamente con una tavola o un materiale con un motivo in legno.

Cucina 8 mq - design del soffitto Cucina 8 mq - design del soffitto

Arredamento e tessuti

In una piccola cucina con una superficie di 8 mq. è meglio fare con una quantità moderata di tessuti e decorazioni, poiché “divorano” notevolmente lo spazio. Invece, è meglio scegliere bei rubinetti e altri elementi necessari che decoreranno l’interno e l’arredamento..

Tra le novità alla moda per la cucina, gli scaffali aperti stanno guadagnando sempre più popolarità. Ma vale la pena considerare che in una piccola stanza possono creare l’effetto di un piccolo pasticcio, quindi devi stare attento con loro. Se vuoi davvero seguire la tendenza, puoi creare un paio di scaffali e usarli per posizionare piatti o cibo..

Per quanto riguarda i tessuti, presta attenzione alla selezione di tende pulite e discrete. Per la cucina 8 mq. le opzioni troppo luminose e voluminose non funzioneranno. È auspicabile che siano ben fissati in posizione. Queste possono essere tende romane o giapponesi. Il materiale dipende dalle tue preferenze: puoi scegliere tessuti naturali o moderni con un effetto idrorepellente e antipolvere.

Cucina 8 mq - arredamento e tessuti

Come disporre correttamente i mobili della cucina

Per organizzare correttamente i mobili in cucina, prima di tutto, è necessario basarsi sull’architettura della stanza. Inoltre, dovresti considerare come ti senti a tuo agio nel muoverti nella stanza. Come cucini di solito? Diciamo che prima tiri fuori il cibo dal frigorifero, lo lavi, lo tagli sul piano di lavoro e poi lo metti sul fornello. In questo caso, prova a disporre i mobili in questo ordine.!

Anche la tecnica dovrebbe essere posta razionalmente. Ad esempio, è molto più comodo posizionare il forno a livello del corpo, piuttosto che in basso. Quindi puoi facilmente esaminarlo e controllare la prontezza del piatto. Se vuoi installare una lavastoviglie, dovrebbe essere conveniente per te metterci i piatti. Se sei destrimano, posizionarlo sul lato destro del lavandino sarà più conveniente per te..

Non sprecare spazio negli angoli della cucina o vicino a una finestra. Per utilizzare efficacemente l’intera area, installa cassetti, ripiani nascosti, trasformatori e superfici di lavoro estraibili. Anche in una piccola cucina di 8 metri, la disposizione logica delle aree di lavoro e di stoccaggio accelererà notevolmente la cottura..

Per quanto riguarda la sala da pranzo, è difficile trovare un’opzione universale qui. Vale la pena procedere dalle esigenze individuali: se hai bisogno di un tavolo, presta attenzione alle opzioni rotonde o ovali. Occupano meno spazio e sono più sicuri. Questo è particolarmente importante se ci sono bambini in casa..

Se il tavolo non è importante per te, pensa a un piccolo bancone vicino alla scrivania o vicino alla finestra. Bancone bar all’interno della cucina 8 mq. È l’opzione più pratica. Se c’è un tavolo in un’area così piccola, non sarà molto comodo muoversi nella stanza..

Cucina design 8 mq - come disporre correttamente i mobili della cucina Cucina design 8 mq - come disporre correttamente i mobili della cucina

Cucina design 8 mq con frigorifero

Spesso cercano di mettere il frigorifero nell’angolo della cucina o vicino alla finestra in modo che non interferisca. In effetti, la tecnologia moderna e un’ampia selezione di mobili ci consentono di essere più flessibili in questa materia..

Innanzitutto, puoi scegliere il modello integrato. Ciò creerà un’atmosfera più omogenea nella stanza: il frigorifero non sarà affatto visibile, ovunque si trovi. A proposito, puoi dividere il frigorifero e metterli in posti diversi..

Se preferisci un frigorifero normale, considera le sue dimensioni quando scegli i mobili. Non deve sporgere o risaltare notevolmente rispetto al set da cucina.

Un’opzione interessante può anche essere la scelta di un frigorifero stilizzato. In questo caso, può diventare il fulcro della tua cucina e creare l’atmosfera per l’intero interno..

Cucina design 8 mq con frigorifero Cucina design 8 mq con frigorifero

Una corretta illuminazione in cucina

Per una cucina di 8 mq. l’illuminazione è ottimale. È impostato per ogni area di lavoro. Questo di solito è un lavandino, un piano cottura e tavoli da lavoro e da pranzo. Per non illuminare l’intera cucina, ma per accendere la luce solo quando necessario, prevedere interruttori separati per ogni punto..

Tieni presente che non è necessario posizionare l’illuminazione solo sul soffitto. Ad esempio, per illuminare ulteriormente la tua scrivania, puoi installare l’illuminazione sulla base dei pensili o direttamente a parete. I nastri al neon sono perfetti per questo..

Illuminazione in cucina 8 mq.

Cucina design 8 mq – Foto

In questa galleria abbiamo raccolto per te le idee più rilevanti e belle per la progettazione di cucine 8 mq. Tutte le soluzioni nella foto sono abbastanza semplici da implementare, quindi probabilmente puoi implementarle facilmente nel tuo appartamento o casa privata. Buona visione!

Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto Interior design cucina 8 mq - Foto

Video: Cucina 8 mq – Idee per interni

Cucina

Pietra decorativa all’interno della cucina (58 foto)

Pietra decorativa all'interno della cucina (58 foto)

I design contemporanei offrono centinaia di opzioni per decorare lo spazio, anche se molti scelgono di attenersi alla carta da parati tradizionale e consacrata dal tempo o alla vernice normale. Tuttavia, altri materiali hanno un’estetica e proprietà uniche che trasformeranno qualsiasi stanza: devi solo sapere come usarli. Oggi parleremo delle caratteristiche della pietra decorativa all’interno della cucina, nonché delle ampie possibilità del suo utilizzo.!

Caratteristiche principali

La pietra decorativa attrae con la sua trama vivace, il volume e l’aspetto naturale, persino “selvaggio”, che non serve tanto come decorazione all’interno, ma piuttosto forma un’immagine e crea un’atmosfera. Usarlo come decorazione d’interni obbliga ad adottare un approccio responsabile al design dell’intero spazio: non è uno sfondo neutro, come un muro dipinto di bianco, ma una forte soluzione artistica..

Un tale rivestimento è adatto a molti stili e si adatterà perfettamente anche alla cucina di una casa di campagna o di un appartamento. Sembra molto organico in un interno di campagna, portando una sorta di fascino e comfort rustico, ma gli stili moderni amano anche fare appello a materiali naturali (o imitativi). In questa materia, è necessario fare affidamento sul design generale della cucina..

Ad esempio, il rivestimento in pietra è combinato con il legno e altre superfici naturali. È anche meglio “prendere in prestito” la combinazione di colori dalla natura: bianco, sabbia, marrone, nero, sfumature di grigio, meno spesso – blu, verde o bordeaux. Ma le combinazioni più luminose non “andranno d’accordo” con la natura rigorosa della pietra. Tuttavia, anche in una cucina futuristica lucida, puoi scegliere la finitura della trama desiderata, poiché questo materiale è presentato in una vasta gamma.

Pietra decorativa all'interno della cucina - Caratteristiche principali

Tipi di pietra

A seconda dell’origine, ci sono due gruppi principali di pietre decorative: artificiale e naturale, che differiscono per composizione..

Pietra decorativa naturale

Come suggerisce il nome, la pietra naturale è stata creata dalla natura e adattata per i lavori di costruzione dalle mani dell’uomo. Gli intenditori di tutto ciò che è naturale diranno che tale materiale irradia energia, ha un effetto positivo sulla salute e ha anche una vera trama vivente che ti consente di creare un design unico: il modello di una pietra non si ripete mai.

Questo gruppo include lo scisto con il suo rigoroso rilievo; pietra di fiume che conserva la sua forma naturale anche all’interno; arenaria, amata per la sua calda tonalità sabbiosa; granito lussuoso, marmo nobile e altri. Il motivo principale per cui il rivestimento naturale non si trova in ogni casa è il costo elevato..

Pietra decorativa naturale in cucina Pietra decorativa naturale in cucina

Pietra decorativa artificiale

Essendo un analogo economico dei materiali naturali, le pietre decorative artificiali imitano con successo la loro trama, pur essendo più resistenti alle influenze ambientali. Beneficiano di una varietà di colori e versatilità, poiché sono adatti per rivestire qualsiasi parte della cucina: archi o un grembiule..

Nonostante la sua origine, il tappeto erboso artificiale è considerato assolutamente ecologico. Ad esempio, i conglomerati sono costituiti da briciole di granito, marmo e sostanze aggiuntive, come sabbia di quarzo o calcare, che conferiscono al materiale una maggiore resistenza. Il gres porcellanato, che comprende argilla, longarone e minerali, ha un design insolito che assomiglia più a piccole piastrelle.

Quando scegli la tua opzione ideale, dovresti concentrarti non solo sul budget di riparazione, ma anche sull’aspetto desiderato e sul luogo della decorazione.

Pietra decorativa artificiale in cucina

Vantaggi e svantaggi

Per riassumere le informazioni sulla pietra decorativa, considera i meriti di tale soluzione..

1. Qualunque sia il tipo scelto, la finitura in pietra diventerà un’elegante decorazione d’interni e nasconderà anche le imperfezioni nella superficie delle pareti. Grazie ad un’ampia gamma, si adatta a molti stili, trasformandosi nella loro armoniosa continuazione.

2. Molti tipi sono perfetti per le esigenze della cucina. Inoltre, sono facili da pulire: basta pulirli con un panno umido per rimuovere gocce di grasso, schizzi o fuliggine.

3. La durata di una tale finitura è superiore a dieci anni e quindi anche le superfici in marmo non sembrano essere un investimento così costoso, per non parlare degli analoghi artificiali economici.

4. La pietra decorativa si adatterà perfettamente all’interno della cucina grazie a un’altra qualità: la compatibilità ambientale, indispensabile nel luogo in cui viene preparato il cibo.

Rispetto ai vantaggi, non ci sono così tanti svantaggi, ma riguardano piuttosto determinati tipi di materiali. Dopo aver valutato tutti i pro e i contro, puoi trovare un’ottima opzione..

Pietra decorativa in cucina - Vantaggi e svantaggi

Grembiule da cucina in pietra

Questa zona della cucina ha requisiti speciali per la finitura, quindi può essere piuttosto difficile trovare il materiale giusto. Qui, a causa della sua vicinanza all’area di lavoro, c’è alta umidità, alta temperatura e un livello di contaminazione con gocce di grasso o cibo, che non tutte le varietà di pietre decorative sono in grado di affrontare..

Il gres porcellanato, nonostante il suo aspetto gradevole, è sensibile ai detergenti, quindi rimuovere lo sporco dalla sua superficie è piuttosto problematico. Inoltre, non è consigliabile utilizzare il marmo per il rivestimento del grembiule, ma i conglomerati, che possono essere distinti visivamente dal loro “fratello” naturale solo da un professionista, sono altamente resistenti e di facile manutenzione..

La pietra acrilica, un altro tipo di pietra artificiale, non assorbe l’umidità, non si deforma sotto stress meccanici o fisici, come i prodotti al quarzo. I prodotti in gesso, che assomigliano all’arenaria e sono facilmente realizzabili da soli, non sono resistenti all’umidità, ma questo problema può essere risolto coprendolo con una vernice protettiva..

Possono sorgere difficoltà nella scelta di un grembiule se la pietra viene utilizzata nella decorazione di altri elementi della cucina. Il fatto è che i designer non consigliano di combinare più tipi in uno spazio, quindi questo momento deve essere pensato in anticipo..

Un grembiule da cucina può essere l’unica struttura “in pietra” all’interno, diventando così un centro compositivo. Se il materiale ha una superficie piana, può essere combinato con un piano di lavoro. Una tale soluzione di design si adatta a molti stili, che si tratti della Provenza, del paese, del classico o del minimalismo..

Grembiule da cucina in pietra - foto Grembiule da cucina in pietra - foto Grembiule da cucina in pietra - foto Grembiule da cucina in pietra - foto Grembiule da cucina in pietra - foto Grembiule da cucina in pietra - foto

Muro di pietra all’interno della cucina

Per il rivestimento delle pareti, la scelta delle materie prime è limitata solo dalle caratteristiche decorative e, naturalmente, dal budget. La parte della cucina che non si trova nelle immediate vicinanze dell’area di lavoro è piuttosto senza pretese, mentre crea un’impressione generale della stanza.

Non importa quanto sia bella la trama della pietra, non è consigliabile utilizzarla su tutte le pareti: questa finitura è spesso combinata con altri tipi con una superficie piana e colori neutri: carta da parati semplice, pittura o intonaco decorativo. Ciò riequilibrerà il materiale sottostante ed eliminerà anche la sensazione di “fortezza di pietra”.

Questa soluzione può essere utilizzata per la suddivisione in zone, decorare la parete accanto al tavolo da pranzo o creare accenti: gli angoli decorati con pietra sembrano molto impressionanti.

È meglio se la cucina è dotata di spaziosità, ben illuminata dalla luce del sole. Ma per le stanze piccole, dovrai abbandonare la pietra decorativa o scegliere una versione meno strutturata e più leggera. L’arenaria non ha solo un caldo colore sabbioso, ma espande visivamente la stanza con l’aiuto di un rilievo orizzontale.

Muro di pietra all'interno della cucina - foto Muro di pietra all'interno della cucina - foto Muro di pietra all'interno della cucina - foto Muro di pietra all'interno della cucina - foto Muro di pietra all'interno della cucina - foto

Archi e porte in pietra in cucina

Con l’aiuto della pietra, puoi persino decorare l’ingresso della cucina: questa non è solo una soluzione originale, ma anche un’opzione pratica che può durare per molti anni. Nel caso di una porta, che è spesso soggetta a sollecitazioni meccaniche quando la porta è chiusa, la resistenza del materiale prolungherà significativamente la durata. Protegge la struttura dall’usura, in quanto la carta da parati e altri tipi di finiture assumono nel tempo un aspetto antiestetico..

Se volevi nobilitare l’arco con la pietra naturale, non affrettarti a iniziare a comprare. Il fatto è che per la sua installazione avrai bisogno non solo di speciali miscele costose, ma anche di determinate abilità di costruzione. È difficile per loro impiallacciare curve e punti difficili da raggiungere: non possono fare a meno dell’aiuto di professionisti, il cui prezzo deve essere aggiunto al costo totale del materiale.

Le controparti artificiali sono più malleabili, abbastanza leggere e resistenti, e un’ampia gamma di colori aiuterà ad adattare l’apertura al design della cucina: tonalità chiare per allargare il passaggio, quelle scure per creare contorni morbidi..

Una tale soluzione si adatterà perfettamente a uno stile minimalista o country, trasformando l’ingresso in un elemento di arredo separato..

Archi e porte in pietra in cucina - foto Archi e porte in pietra in cucina - foto Archi e porte in pietra in cucina - foto Archi e porte in pietra in cucina - foto Archi e porte in pietra in cucina - foto

Pietra decorativa all’interno della cucina – foto

Se riesci a leggere le caratteristiche tecniche della pietra decorativa, le proprietà estetiche devono essere viste con i tuoi occhi. In questa selezione di foto, abbiamo cercato di illustrare la varietà di texture, colori e soluzioni che saranno il complemento perfetto per il design della tua cucina. Buona visione!

Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto Pietra decorativa all'interno della cucina - foto

Video: decorare le pareti della cucina con pietre decorative

Cucina

Cucina viola: idee di design (80 foto)

Cucina viola: idee di design (80 foto)

Vuoi portare originalità e stile moderno nella tua vita? Questo è facile da fare se ti rivolgi alle decisioni più audaci. La cucina viola diventerà unica nel suo genere, poiché non tutti osano costruire un design sulle sfumature delle melanzane. Luminoso, impressionante con la sua tavolozza, diventerà un vero capolavoro se pianifichi correttamente lo spazio. È altrettanto importante abbinare il colore viola scegliendo compagni che si abbinino alle sfumature..

Dispone di viola

Il numero e la saturazione delle sfumature viola all’interno dipenderanno, prima di tutto, dalle dimensioni della stanza. Nelle cucine che hanno un ampio ingombro o fanno parte di un monolocale, è possibile utilizzare colori più scuri. Può essere un insieme di facciate, una decorazione o un tessuto per finestre. Per quanto riguarda i piccoli spazi, qui è meglio usare il viola come elementi che enfatizzano un’area particolare. L’eccessiva saturazione contribuirà a una riduzione visiva dell’area.

È meglio creare gli interni delle cucine in una tavolozza di melanzane nelle stanze in cui le finestre sono rivolte a sud, in modo che entri molta luce naturale, o pensare a un sistema di illuminazione di alta qualità.

Il viola ha bisogno di una combinazione per equalizzare l’espressione dei toni ricchi. Bianco, blu, beige, dorato, corallo diventeranno compagni di successo. Le combinazioni più belle sono considerate “duetti” come bianco-viola, nero-viola, verde-lilla. La tavolozza gialla contribuirà ad aggiungere un’atmosfera allegra al design viola e i toni del beige creeranno calore e intimità..

Design della cucina viola - Caratteristiche Design della cucina viola - Caratteristiche

Stili interni

La tavolozza lilla fa appello a individui straordinari e creativi che sono pronti per esperimenti inaspettati. L’elegante design degli interni in questa combinazione di colori è tipico di aree come high-tech, pop art, moderno, provenzale, scandinavo e altre..

Cucina viola high-tech

La tavolozza di melanzane è favorevolmente combinata con elementi in metallo e cromo. Approfittando di questo, puoi decorare efficacemente una cucina high-tech, dove gli elettrodomestici moderni stilizzati come il metallo si armonizzeranno perfettamente con lo sfondo viola..

Minimalismo, semplicità e severità delle proporzioni sono i principali determinanti di questa direzione. I mobili della cucina hanno facciate in plastica lucida, metallo o vetro, accessori moderni. Il set può essere diritto o radiale, ma sempre funzionale con un gran numero di ripiani e cassetti.

L’arredamento è minimale. Le pareti possono essere diversificate con poster raffiguranti forme geometriche. Le tonalità fredde prevalgono nella tavolozza dei colori. Una buona opzione sarebbe una combinazione di una tonalità lilla con il grigio, dove la prima, ad esempio, decorerà le facciate inferiori e la seconda – quelle superiori..

Cucina viola high-tech - Interior design Cucina hi-tech viola - Interior design

Cucina viola in stile pop art

Il colorato design giovanile pop art è caratterizzato dalla creatività. Qui ogni articolo è originale e alcuni elementi decorativi sono realizzati in appositi laboratori su ordinazione. Le pareti possono fungere da tela, su cui vengono applicate varie immagini in tonalità acide con colori ad olio. Forme insolite di mobili, lampade ed elementi decorativi creano un’atmosfera speciale e le superfici che imitano il legno o la pietra non appartengono qui..

Una cucina pop art dovrebbe essere satura di elementi luminosi, quindi il viola in combinazione con giallo, arancione, verde sembrerà perfetto. Pareti, pavimento e soffitto possono essere monocromatici, mentre elettrodomestici, mobili, tessuti e decorazioni possono brillare con i colori dell’arcobaleno.

Cucina Pop Art Viola - Design d'interni

Cucina moderna viola

La tendenza Art Nouveau assume l’ambiente più semplificato. I mobili hanno forme asimmetriche, linee curve che passano dolcemente, ideali per piccoli spazi. L’interno dovrebbe essere distinto dalla ricchezza dei colori. Qui, le tonalità dei mobili lilla e lilla saranno in perfetta armonia con pareti bianche o grigie ed elettrodomestici in metallo.

Un grembiule sull’area di lavoro con un’immagine 3D nei toni del viola sarà spettacolare. Su una delle pareti, ad esempio, vicino alla zona pranzo, puoi creare un accento incollandolo con una carta da parati fotografica raffigurante lillà in fiore: questo farà rivivere in modo significativo l’interno.

Cucina Art Nouveau viola - Design d'interni Cucina viola Art Nouveau - Interior Design

Cucina viola in stile scandinavo

Lo stile scandinavo degli interni è sobrio e laconico, ma, tuttavia, accogliente e caldo. Per pareti e soffitti sono preferibili tonalità bianche o simili e nei toni del viola possono esserci elementi di arredo e decorazioni. È importante qui non esagerare con un gran numero di dettagli che riempiono l’interno della cucina: lo spazio dovrebbe rimanere il più libero possibile..

Cucina viola in stile scandinavo - Interior Design Cucina viola in stile scandinavo - Interior Design

Cucina in stile provenzale viola

Questa direzione prevede toni morbidi e sfocati, quindi puoi prendere i colori lavanda e lilla in combinazione con il bianco come base. La decorazione della parete leggera andrà bene con un set da cucina alla lavanda. All’interno della cucina è obbligatoria la presenza di materiali naturali o che li imitano: pietra, legno, metallo. Inoltre, è meglio che i mobili presentino dei graffi, che sottolineano l’antichità dell’auricolare..

Nei colori viola e bianco, i tessuti hanno un bell’aspetto, di cui dovrebbero essercene parecchi. Cuscini decorativi sul divano della cucina, tende con motivi floreali, una bella tovaglia, morbide fodere per sedie: tutti questi elementi enfatizzeranno con successo il comfort e renderanno gli accenti necessari.

Cucina in stile provenzale viola - Interior Design Cucina in stile provenzale viola - Interior Design

Finiture e materiali

I materiali di finitura per la cucina devono essere selezionati tenendo conto delle condizioni microclimatiche della stanza. Poiché il cibo viene costantemente preparato qui, non è possibile evitare l’umidità elevata, la condensa e le macchie di grasso. Pertanto, è meglio optare per materiali impermeabili e facilmente lavabili. La tavolozza dei colori delle finiture dipenderà dalle dimensioni della stanza e dal colore dei mobili..

Pavimento

Per il pavimento, le piastrelle di ceramica sono l’ideale. Poiché di per sé è piuttosto freddo, i pavimenti sono spesso dotati di un sistema di riscaldamento elettrico o ad acqua. Un’alternativa può essere un laminato, che è caratterizzato da un’elevata resistenza e le sue sfumature sono favorevolmente combinate con la scala viola delle pareti e dell’auricolare. I colori migliori saranno beige, crema, marrone chiaro, in armonia con il colore principale degli interni..

Design della cucina viola - Finitura del pavimento Design della cucina viola - Finitura del pavimento

Muri

Le pareti della cucina sono decorate con carta da parati lavabile impermeabile, piastrelle, intonaco decorativo, pannelli in PVC. Gli sfondi liquidi sono piuttosto popolari ora. Con inclusioni speciali, hanno un bell’aspetto in viola, acquisendo una consistenza particolare. Tali pareti non richiederanno decorazioni aggiuntive. La carta da parati normale può contenere un motivo sotto forma di un elegante motivo floreale di sfumature lattiginose, linee sinuose.

Nella versione economica, le pareti possono essere semplicemente dipinte con vernice a base d’acqua nel tono desiderato: se l’auricolare è nei toni del lilla, è meglio rendere la finitura leggera. Inoltre, le pareti bianche, crema e rosa vanno bene per i piccoli spazi, espandendo visivamente lo spazio. Anche la presenza di piastrelle di ceramica sulle pareti, soprattutto nell’area di lavoro, sarà un’opzione vantaggiosa. Dopo aver raccolto una combinazione di successo, puoi disporre i motivi, alternando una tonalità viola con una leggera. Una tale soluzione aggiungerà varietà e diventerà una sorta di arredamento. La parete d’accento può essere decorata con carta da parati fotografica con immagini di fiori, paesaggi, nature morte.

Purple Kitchen Design - Decorazioni da parete Purple Kitchen Design - Decorazioni da parete

Soffitto

Per rifinire il soffitto, è possibile utilizzare vernice, intonaco, carta da parati (molto meno spesso), strutture in cartongesso sospese o elastiche. Nella maggior parte dei casi, la superficie del soffitto è decorata con colori chiari, quindi la stanza sembra visivamente più alta. Puoi organizzare una struttura sospesa a due livelli. Il livello inferiore sarà bianco e il piano superiore può essere decorato con una struttura di tensione lucida nei toni del viola per abbinarsi all’auricolare o alla decorazione della parete.

Alcuni temerari osano realizzare il soffitto completamente in toni lilla. Questa opzione è meglio utilizzata in stanze spaziose, avendo pensato a un’illuminazione di alta qualità..

Purple Kitchen Design - Decorazione del soffitto Purple Kitchen Design - Decorazione del soffitto

Mobili per la cucina

Il set da cucina è selezionato in base alle dimensioni e alla forma della stanza. Per le cucine lunghe, è possibile acquistare un kit lineare e, per quelle quadrate, un set angolare o a forma di U. Poiché il minimalismo è ora in voga, i mobili dovrebbero essere compatti, avere un ampio sistema di archiviazione e celle per elettrodomestici da incasso.

Per le stanze grandi, la facciata dell’auricolare può essere in colori chiari o nel colore della melanzana o della prugna, e per le stanze piccole è meglio scegliere tonalità fredde lilla. Se viene fornita una zona pranzo, i suoi mobili possono corrispondere al colore delle cuffie o diventare l’esatto contrario.

Un’interessante soluzione progettuale (che contribuisce anche alla suddivisione in zone dello spazio) prevede un gioco di colori, quando le pareti chiare e l’insieme lilla dell’area di lavoro hanno qualcosa in comune con le pareti lilla e i mobili chiari della zona pranzo. Questo design della cucina viola sembra molto impressionante..

Cucina Viola Design - Mobili Cucina Viola Design - Mobili

Arredamento e illuminazione

Non lasciarti trasportare dall’arredamento per una cucina viola, per non aggravare la situazione. Le piante verdi staranno benissimo qui, sia dal vivo che con le loro immagini sui muri. Poiché il viola è combinato con successo con il giallo, qui saranno appropriati gli accessori con finitura oro o bronzo, ad esempio un orologio con una cornice corrispondente. I tessuti diventeranno anche una decorazione elegante se abbini tende bianche (beige, crema) con bordi o fiocchi lilla, puoi posizionare tovaglioli viola su una tovaglia leggera e cuscini decorativi sul divano nella stessa tavolozza.

Affinché l’interno lilla sia leggero, è necessario un sistema di illuminazione intensivo, in cui anche i paralumi delle lampade svolgeranno il ruolo di arredo. È meglio renderlo multilivello installando un lampadario centrale, faretti sopra l’area di lavoro, retroilluminazione a LED per il grembiule e una lampada da terra vicino alla zona pranzo.

Purple Kitchen Design - Decorazione e illuminazione Purple Kitchen Design - Decorazioni e illuminazione

Piccola cucina viola

Il colore della melanzana si adatterà armoniosamente anche nelle piccole cucine di 5-10 mq. È importante non esagerare con la saturazione qui. Non andare per un enorme auricolare viola. Inserti viola, ripiani aperti, ante in vetro: questo è ciò che renderà i mobili interessanti e, allo stesso tempo, leggeri.

La finitura è preferibile in colori chiari. Se, sullo sfondo di pareti bianche, uno è decorato in viola, la stanza sembrerà più alta. Il set è consigliato per essere alto, con una buona spaziosità, realizzato con materiali leggeri. Una buona opzione di design è un fondo viola e un top chiaro. Sistemi di archiviazione aperti, facciate lucide aggiungeranno spazio.

Le tapparelle sostituiranno le tapparelle, le tapparelle, i disegni romani. L’illuminazione dovrebbe essere il più varia e luminosa possibile, ma senza lampadari ingombranti.

Piccola cucina viola - Design d'interni Piccola cucina viola - Design d'interni Piccola cucina viola - Design d'interni

Design della cucina nei toni del viola – foto

Le possibilità di decorare una cucina nei toni del viola sono così diverse che è piuttosto difficile trasmetterle all’interno dei confini di un articolo. La visualizzazione di una selezione di foto di varie soluzioni di design aiuterà a incarnare idee inaspettate e rendere la tua cucina la più confortevole e unica. Buona visione!

Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design Cucina viola - foto di interior design

Video: cucina viola – Idee per interni

Cucina

Cucina verde: idee di design (75 foto)

Cucina verde: idee di design (75 foto)

Il verde è versatile. Simboleggia la vita e l’armonia. È il colore della primavera e della natura. Piace e rilassa allo stesso tempo, aiuta a liberarsi dalla negatività e dallo stress, rinvigorisce e motiva. Il verde è particolarmente indicato per le aree di lavoro. Favorisce la concentrazione, ma non stanca e non schiaccia. È piacevole cucinare e rilassarsi nella cucina verde, riunire la famiglia per cena o invitare gli ospiti per una tazza di tè e torta. Inoltre, fa bene agli occhi. Non per niente il verde viene spesso utilizzato in luoghi pubblici, ristoranti, caffè e centri di intrattenimento..

Stili interni

Negli interni, il verde è sempre uno dei più alla moda. È più vicino alla natura, si sposa bene con i materiali naturali e si adatta alle tendenze ecologiche attuali. Anche secondo il Feng Shui, tali sfumature sono un simbolo di crescita e armonia graduali e stabili. Pertanto, il verde può adattarsi facilmente a qualsiasi stile di interni della cucina..

Una cucina green è un modo per mantenere un’atmosfera primaverile-estiva allegra durante tutto l’anno.

Cucina verde in stile moderno

Lo stile moderno combina diverse tendenze. Questa è la semplicità del minimalismo, le note stravaganti della pop art e la funzionalità dell’hi-tech. Una cucina del genere richiede colori brillanti o freddi. Questo è metallo, illuminazione artificiale, geometria chiara, linee rigorose, lucentezza. Le facciate color smeraldo o insalata sembrano armoniose. Sono accattivanti e risaltano ancora di più contro le semplici pareti bianche e il soffitto senza fronzoli. Grandi piastrelle grigie o laminato chiaro completeranno l’immagine.

Gli accessori principali sono vetri e specchi. Tonalità verdi trasparenti, piano del tavolo in vetro verde, stoviglie e decorazioni semplici e laconiche. Tende oscuranti in colore kaki o tende alla romana semplici e funzionali completeranno l’immagine..

Cucina verde in stile moderno - Interior design Cucina verde in stile moderno - Interior design

Cucina verde ecologica

L’eco-stile è colori e trame naturali. Pertanto, il colore verde si adatta organicamente a una cucina del genere. Vengono utilizzati attivamente legno chiaro, pietra naturale, intonaco decorativo con l’effetto di ardesia e altre trame.

L’eco-stile è una manna dal cielo per gli amanti delle piante domestiche. Questa cucina può essere trasformata in una vera serra. Oltre ai normali vasi da fiori, i contenitori con fiori sono montati nelle partizioni. Puoi trasformarli in piccole piantine domestiche piantando basilico, menta e altre erbe. Una soluzione insolita consiste nell’utilizzare muschio stabilizzato, pretrattato con glicerina. Quindi puoi creare un vero tappeto vivente naturale, ad esempio sul muro..

Cucina in stile ecologico verde - Design d'interni Cucina in stile ecologico verde - Design d'interni

Cucina verde in stile classico

Lo stile classico richiede tonalità di verde chiare o profonde e nobili. Se la finitura della cucina è chiara, presta attenzione alla pietra naturale per il paraschizzi, il piano di lavoro e il davanzale. Questi sono marmi, graniti o loro imitazioni. Se i mobili sono bianchi, le pareti possono essere tranquillamente decorate con delicate tonalità di pera o mela. Le piastrelle grandi sul pavimento hanno un bell’aspetto.

Poi sta ai dettagli. Facciate in vetro, vasi di cristallo, graziosi paralumi con paralumi in tessuto, tende drappeggiate, candelabri dorati con candele verdi: tutto ciò contribuirà a creare accenti. È meglio integrare immediatamente gli elettrodomestici nell’auricolare. Quindi non uscirà dall’immagine..

Cucina Verde Classica - Interior Design Cucina Verde Classica - Interior Design Cucina Verde Classica - Interior Design

Cucina verde in stile mediterraneo

La cucina verde in stile mediterraneo è un tocco greco costante. È per la Grecia che sono caratteristici una fresca tavolozza blu-verde, toni di limone e oliva e un’abbondanza di bianco. Spesso vengono utilizzate pareti bianche, rifinite con intonaco ruvido. I piatti verde brillante con ornamenti etnici stanno benissimo sullo sfondo..

I toni freddi sono combinati con una calda struttura legnosa. L’area di lavoro è rivestita con piastrelle o mosaici. Ci sono lastre grezze o pietre decorative sul pavimento. Il soffitto è caldo o scuro. Tessuti verdi e dettagli decorativi in ​​stile country sono utilizzati per creare intimità..

Cucina Verde Mediterranea - Interior Design Cucina Verde Mediterranea - Interior Design

Cucina verde in stile country

Il paese rustico è semplicità, disinvoltura e romanticismo. Nelle città rumorose, questo stile è un’opportunità per rilassarsi, riposare e distrarsi. Il country è fatto di materiali naturali, trame ruvide e linee morbide. Vengono utilizzati attivamente legno non trattato, mattoni, tessuti strutturati. Il lino si sposa perfettamente con il verde.

Il verde country è uno dei colori chiave. Gli inglesi, ad esempio, usano attivamente una combinazione di tonalità profonde e sature con legno massello. Ma i francesi preferiscono il legno chiaro e i fiori di pistacchio, ulivo o menta. L’importante è non esagerare. Se la cucina in stile country ha già mobili con facciate verdi, allora è meglio lasciare le pareti con un soffitto neutro. Tende luminose, tende sugli scaffali, cuscini in tessuto e dipinti in cornici decorative sono tutti elementi caratteristici dello stile. L’unica regola è un’armoniosa coincidenza di trame, motivi e sfumature..

Cucina Country Green - Interior Design Cucina Country Green - Interior Design

Finiture e materiali

Il verde è un colore popolare e classico. Diverse tonalità sono presentate in quasi tutte le collezioni di materiali di finitura. Piastrelle, laminato, carta da parati, vernice, vetro, plastica, tessuti: la scelta non è limitata. Il verde sta bene con il legno naturale e la pietra e i colori brillanti e succosi con il cromo e il metallo.

Quando si scelgono i materiali, è necessario scegliere le tonalità giuste, perché sono tutte molto diverse e causano associazioni completamente diverse. I vivaci colori delle erbe danno vigore e simboleggiano la sete di vita. Le conifere scure sono affidabilità, resistenza e durata. Le delicate sfumature di muschio sono ottime per lenire. I toni smeraldo, malachite e blu-verde intenso sono lusso e ricchezza. Presta attenzione a opzioni così interessanti come oliva, lime, menta, turchese, limone, colore del vetro della bottiglia.

Le tonalità tenui e diluite saranno uno sfondo eccellente per mobili e decorazioni, e luminose e succose: un accento indipendente a tutti gli effetti o un audace colore compagno.

Pavimento

Le piastrelle verdi sono una soluzione comoda e pratica per il pavimento della tua cucina. È facile da curare e lavare. Non si sporca come il bianco e le opzioni di colore sono infinite. Presta attenzione alla pietra naturale e alla sua imitazione. Le nobili sfumature verdi di rocce e minerali sembrano sempre squisite.

Un’opzione alternativa è il laminato o il linoleum. Sono economici, resistenti e pratici. Ma è meglio lasciare un lussuoso tappeto verde in camera da letto o in soggiorno, per non macchiare.

Green Kitchen Design - Finitura del pavimento Green Kitchen Design - Finitura del pavimento

Muri

Le pareti verdi sono belle e impressionanti. Ora ci sono molti sfondi che puoi tranquillamente incollare in cucina. Sono facili da pulire, non si impregnano di grasso, non sbiadiscono per anni e non sbiadiscono al sole..

È inoltre possibile ordinare una vernice speciale antimacchia. La tendenza moderna è un muro di accento luminoso in una ricca tonalità verde.

Green Kitchen Design - Decorazione da parete Green Kitchen Design - Decorazione da parete

Soffitto

Un soffitto teso verde è una soluzione audace e insolita. Ma la giusta tonalità può cambiare la percezione dello spazio oltre il riconoscimento. I soffitti scuri opachi sembrano originali e costosi nelle cucine grandi e spaziose e quelli lucidi chiari si ingrandiscono visivamente piccoli.

Design della cucina verde - Finitura del soffitto Design della cucina verde - Finitura del soffitto

Mobili da cucina

L’auricolare verde è freschezza e leggerezza. Le raffinate sfumature dell’acquerello e dell’oliva si adattano meravigliosamente allo stile provenzale o country, profondo e freddo – nel moderno high-tech, acido – nel minimalismo e scuro e ricco – nei classici..

Ma per una cucina con pareti verdi, è meglio scegliere mobili neutri. Il colore avorio e le cuffie in legno o le cuffie con una trama simile al legno si adatteranno bene. Qualsiasi tonalità di legno, dal pino chiaro al nobile mogano.

Green Kitchen Design - Mobili Green Kitchen Design - Mobili Green Kitchen Design - Mobili Green Kitchen Design - Mobili

Arredamento e illuminazione

Gli accenti verdi possono rinfrescare quasi tutti gli arredi. Renderanno una cucina leggera più luminosa ed espressiva e una scura più confortevole e leggera. Non deve essere un set da cucina. A volte basta limitarsi ai tessuti: tende, tovaglie, tovaglioli, sottobicchieri e presine.

I fiori da interno stanno benissimo sul davanzale di una cucina verde. Completano armoniosamente il paesaggio naturale. Puoi acquistare un luminoso set di piatti primaverili o decorare la tua area di lavoro con piastrelle verdi. Il mosaico di vetro sembra interessante.

Finiture, tessuti e decorazioni dovrebbero essere in armonia tra loro. Tonalità calde di verde e sfumature con sfumature gialle sono combinate con altri colori caldi: crema, beige intenso, arancione, giallo, senape e persino rosso. Tonalità fredde con un tocco di blu o grigio si abbinano a una palette altrettanto fredda.

Il verde è un colore chiaro e discreto. Può essere tranquillamente utilizzato nell’illuminazione. Paralumi e paralumi abbinati alla finitura renderanno la luce elettrica più confortevole per gli occhi. La cosa principale è che l’ombra non è troppo luminosa e dura..

Green Kitchen Design - Decorazione e illuminazione Green Kitchen Design - Decorazione e illuminazione Green Kitchen Design - Decorazione e illuminazione

Piccola cucina verde: interior design

Le tonalità verde chiaro ingrandiscono visivamente lo spazio. Pertanto, questa è una delle opzioni classiche per una piccola cucina. Superfici lucide del set da cucina, soffitto teso leggero, buona illuminazione e un minimo di fronzoli – e anche una piccola cucina sembrerà ariosa e spaziosa.

Per i mobili di una piccola cucina, è meglio scegliere oliva, pistacchio, menta, insalata e tonalità pastello diluite. Un set scuro è troppo pressante e apparirà cupo e deprimente. Ma è meglio lasciare le pareti chiare: bianche, beige, crema, grigie.

Piccola cucina verde - Design d'interni Piccola cucina verde - Design d'interni

Cucina in verde – foto

Abbiamo raccolto i migliori progetti di cucine verdi per l’ispirazione. Idee interessanti e brillanti sono in attesa di implementazione! Guarda e scegli l’opzione che ti piace!

Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design Cucina verde - foto di interior design

Video: Cucina verde – Idee per interni

Cucina

Design della cucina a Krusciov: 80 idee per interni (foto)

Design della cucina a Krusciov: 80 idee per interni (foto)

Come sai, gli appartamenti a Krusciov hanno alcuni dei layout più scomodi con stanze piccole. Per qualche ragione, soprattutto le cucine caddero in disgrazia con gli allora architetti, che assegnarono loro una superficie minuscola non superiore a 6 metri quadrati, e se possiedi una stanza del genere, dovrai sudare molto per renderla spaziosa e funzionale come possibile. I designer moderni conoscono molti modi che aiuteranno a pianificare correttamente lo spazio, installare i mobili necessari e creare un’atmosfera confortevole. Condivideremo tutti questi trucchi con te nel nostro articolo..

Da dove iniziare a rinnovare una cucina a Krusciov?

La prima cosa da fare quando si avvia una ristrutturazione della cucina a Krusciov è pianificare tutte le fasi del processo, decidere lo stile e la combinazione di colori del design, scegliere i materiali di finitura per tutte le superfici e i mobili. Per cominciare, vale la pena considerare l’opzione di aumentare l’area con l’aiuto della riqualificazione. Al giorno d’oggi, molte persone tendono a combinare le cucine con le stanze vicine smantellando il muro. E questo passaggio si giustifica completamente, in quanto consente di ottenere una cucina-soggiorno più spaziosa, dove è possibile ritagliarsi spazio per organizzare una zona pranzo a tutti gli effetti. Ma questo è possibile se il muro tra la cucina e la stanza non è portante, altrimenti è vietato lo smantellamento..

Puoi anche provare a ottenere l’autorizzazione per la demolizione parziale: in questa versione, la parete divisoria è parzialmente demolita, di norma, la sua parte superiore e quelle laterali e inferiori sono realizzate per un bancone da bar o un gruppo da pranzo. La riqualificazione può essere eseguita in una direzione diversa, ad esempio, combinare un bagno con servizi igienici e spostare il muro adiacente alla cucina verso il bagno. Certo, non guadagnerai una grande distanza da questo, ma anche 1-2 mq. svolgere un ruolo importante in questo caso, consentendo di posizionare, ad esempio, una zona pranzo. Una buona tecnica sarebbe quella di installare una superficie a specchio sopra il tavolo, che rifletterà la finestra opposta, aumentando visivamente lo spazio..

Se l’opzione con riqualificazione è per qualche motivo esclusa, procederemo da ciò che abbiamo: disegniamo su carta un piano per la collocazione delle zone necessarie. È importante decidere immediatamente a quale di loro dare la priorità. Se la famiglia è numerosa ed è consuetudine cucinare molto, un set da cucina con un’area di lavoro dovrebbe essere completo e nel caso in cui vivano una o due persone a cui piace ricevere ospiti, dovresti occuparti di organizzare il complesso da pranzo . Dopo aver deciso dove e che tipo di mobili staranno, scegliamo e calcoliamo la quantità di materiali di finitura. Di seguito forniremo tanti consigli utili su come scegliere tutto il necessario per la ristrutturazione..

Design della cucina a Krusciov - Da dove iniziare la ristrutturazione Design della cucina a Krusciov - Da dove iniziare la ristrutturazione Design della cucina a Krusciov - Da dove iniziare la ristrutturazione

Colori e stili degli interni

Per una piccola cucina a Krusciov, è preferibile una tavolozza chiara, che conferisce alla stanza un’atmosfera di leggerezza, ariosità. Questo design è caratteristico di stili moderni come il minimalismo, l’hi-tech, la direzione scandinava e, naturalmente, il classico. Ciò non significa che la cucina debba essere vestita con una combinazione di colori bianchi come la neve, quindi sembrerà completamente deserta e assomiglierà a una stanza d’ospedale piuttosto che a un accogliente focolare. Puoi scegliere colori pastello chiari per la decorazione o il set di mobili. Ad esempio, una cucina realizzata in una direzione minimalista combinerà perfettamente le tavolozze del bianco e del grigio e l’introduzione della sabbia o del marrone può creare un accento di transizione. Una cucina del genere si distingue sempre per la severità delle linee e l’assenza di elementi decorativi: tutto è estremamente semplice e di buon gusto..

Una cucina high-tech avrà un bell’aspetto anche in un design monocromatico, perché qui l’idea principale è enfatizzata dalla presenza di tecnologia moderna, dettagli interni in metallo e lampade originali che appariranno piuttosto vantaggiose su uno sfondo bianco.

I mobili in legno chiaro in stile classico brilleranno perfettamente sullo sfondo delle pareti color crema, soprattutto se si tratta di carta da parati con un piccolo motivo. Il lusso e l’eleganza della tendenza saranno confermati dai dettagli accurati intagliati dell’auricolare, dalla presenza di dorature o bronzo nei raccordi..

Se non hai paura degli accenti luminosi, della lucentezza delle superfici lucide realizzate in colori contrastanti, puoi correre il rischio di decorare una piccola cucina in stile Art Nouveau. C’è un gran numero di mobili in metallo e plastica qui, spesso con forme curve e asimmetriche..

Una piccola cucina in un edificio di Krusciov con facciate lucide può essere decorata nei toni del rosso, giallo, verde, blu, alternati a piani chiari. Le combinazioni di colori sono ora rilevanti: beige-marrone, bianco e nero, dove una tonalità scura è più spesso presente nel design del livello inferiore e una chiara – in quella superiore. Una tale transizione a gradini da un pavimento scuro a un soffitto chiaro contribuisce all’espansione visiva di una piccola area..

Krusciov Kitchen Design - Colori e stili degli interni Krusciov Kitchen Design - Colori e stili interni Krusciov Kitchen Design - Colori e stili interni

Materiali di decorazione

La ristrutturazione di qualsiasi stanza inizia con la finitura superficiale. Considerando che stiamo parlando di una cucina, dove regna il suo microclima individuale, è necessario un approccio particolarmente attento alla scelta dei materiali – dopotutto, le riparazioni vengono eseguite per più di un anno, le pareti, il pavimento e il soffitto dovrebbero mantenere il loro originale attrattiva per un lungo periodo di tempo.

Pavimento

Per il pavimento della cucina a Krusciov, è meglio dare la preferenza alle piastrelle, poiché sono durevoli, affidabili e altamente resistenti all’umidità e alle temperature estreme. Anche il pavimento in laminato è un’opzione moderna, ma dato che l’umidità si accumula costantemente in una piccola stanza, non durerà così a lungo. In alternativa, puoi posare il linoleum. Di recente, non è stato molto richiesto, poiché è considerato un tipo di finitura obsoleto, tuttavia, per la cucina, il linoleum può essere una soluzione redditizia, inoltre, i modelli moderni hanno un aspetto piuttosto attraente.

Design della cucina a Krusciov - Finitura del pavimento Design della cucina a Krusciov - Finitura del pavimento

Muri

Ci sono molte altre opzioni per decorare il muro in cucina e ognuna ha i suoi vantaggi. La pittura è considerata la più famosa dai tempi dell’Unione Sovietica, solo le cucine non sono più dipinte come prima, dividendo il muro orizzontalmente in due colori (quello superiore è bianco e quello inferiore è blu, verde, ecc.). I designer hanno escogitato molte varianti su come dipingere una piccola stanza per renderla bella ed elegante. E un vasto assortimento di vernici ti consente di scegliere la composizione più duratura che non avrà paura delle condizioni specifiche della cucina..

Degni di nota sono anche i rivestimenti in ceramica. In termini di caratteristiche tecniche, è più volte superiore ad altri tipi di finiture. Non è consuetudine rivestire completamente gli interni di oggi con piastrelle: di norma decorano le pareti dell’area di lavoro. Per una cucina piccola è preferibile scegliere piastrelle piccole, che diano più libertà allo spazio, o un divertente mosaico.

L’uso dell’intonaco decorativo offre enormi opportunità in termini di scelta di colori e trame. Si lava bene, non spolvera e dura a lungo. Se usi veri professionisti nel tuo lavoro, puoi ottenere un design unico della parete che suscita ammirazione genuina, ma il costo di tale piacere non sarà piccolo..

I pannelli in PVC possono essere assemblati da soli. Il loro vantaggio è che non è necessario allineare perfettamente le pareti: il materiale nasconderà tutte le carenze sottostanti. Non sono costosi, ma sembrano molto attraenti..

La carta da parati dovrebbe essere scelta esclusivamente lavabile. Anche se hai intenzione di incollarli su un muro lontano dall’area di lavoro, in uno spazio compresso, lo sporco in qualche modo finirà sulle pareti. Con l’aiuto della carta da parati, non solo puoi creare un bel design, ma anche regolare lo spazio. Ad esempio, incollando la carta da parati in una striscia orizzontale, espanderai visivamente lo spazio e le strisce verticali “alzeranno” il soffitto. Quello che dovresti assolutamente evitare sono i disegni di grandi dimensioni. Se la carta da parati semplice non ti soddisfa, puoi acquistare tele con una piccola stampa discreta, in modo da non sovraccaricare un piccolo spazio..

Design della cucina a Krusciov - Decorazione murale Design della cucina a Krusciov - Decorazione murale

Soffitto

L’opzione migliore per una piccola cucina a Krusciov sarebbe decorare la superficie del soffitto con una tela elasticizzata lucida. La sua superficie lucida è riflettente per un effetto extra spazioso. Le lenzuola sono facili da pulire e resistono bene a tutte le difficoltà dei processi in cucina. È meglio scegliere il materiale in una tavolozza chiara: bianco, crema, che “lava via” i confini delle giunture con le pareti.

Puoi coprire il soffitto con vernice o intonaco, ma vale la pena considerare che dovrà essere livellato con alta qualità, il che richiederà molto tempo e fatica..

Le strutture sospese in cartongesso sono una popolare opzione di design moderno. Ma per una piccola cucina, devi scegliere l’opzione più semplice. Ad esempio, puoi progettare solo il perimetro in questo modo e far scorrere l’illuminazione nascosta lungo il contorno, che appianerà la mancanza di dieci centimetri rubati dalla struttura. In questo caso i pannelli in cartongesso sono dotati di un sistema di illuminazione spot..

Design della cucina a Krusciov - Decorazione del soffitto Design della cucina a Krusciov - Decorazione del soffitto

Mobili per la cucina a Krusciov

I mobili vanno scelti in base alle esigenze della famiglia. Poiché la cucina è piccola, devi pensare attentamente a ciò che è veramente necessario qui e a ciò che puoi rifiutare. Puoi installare un piccolo set lineare lungo una parete lontana o uno più grande, ad angolo, che avrà più armadi e cassetti per riporre gli utensili da cucina. Il frigorifero, di regola, è installato vicino alla finestra e il davanzale della finestra può essere utilizzato per estendere l’area di lavoro o ricavarne un tavolo da pranzo. Presta attenzione alla trasformazione dei mobili, che sarà l’opzione migliore per una piccola cucina: questo può essere un tavolo da pranzo pieghevole e sedie, piani estraibili integrati nel set.

Design della cucina a Krusciov - Mobili Design della cucina a Krusciov - Mobili Design della cucina a Krusciov - Mobili

Illuminazione e arredamento

La cucina a Krusciov dovrebbe essere ben illuminata, ma è meglio rifiutare grandi lampadari e plafoniere basse. È meglio utilizzare un sistema di illuminazione spot posizionando le lampadine attorno al perimetro della stanza e fornire un’illuminazione aggiuntiva per l’area sopra il piano di lavoro. Alcuni set da cucina moderni hanno sensori integrati che reagiscono quando si apre la porta, quindi l’illuminazione segreta si accende automaticamente.

L’arredamento saturo non è il benvenuto qui, poiché il “gonfiore” di colori vivaci ingombrerà lo spazio. La decorazione principale può essere la decorazione murale dell’area di lavoro. Qui puoi mettere piastrelle con piccoli ornamenti, motivi, ad esempio, in stile patchwork, installare pannelli di plastica che imitano l’ormai popolare muratura. Un’opzione eccellente sarebbe decorare la superficie della pelle con un motivo volumetrico luminoso o una superficie a specchio: questo darà una certa profondità all’area di lavoro, aumentandone il volume. L’arredamento può essere costituito da tessuti su finestre, piccoli quadri, pannelli, graziosi adesivi in ​​vinile..

Design della cucina a Krusciov - Illuminazione e arredamento Design della cucina a Krusciov - Illuminazione e arredamento Design della cucina a Krusciov - Illuminazione e arredamento

Design della cucina a Krusciov – foto

Speriamo che il nostro articolo ti abbia aiutato a capire quale può essere il design di una cucina in un Krusciov. Ed ora, a supporto di tutto quanto sopra, vi suggeriamo di visitare la nostra gallery, dove abbiamo cercato di raccogliere le migliori foto di interni finiti. Buona visione!

Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto Interior design della cucina a Krusciov - foto